post

Under 17 Campionato 9^giornata

« CAMPIONI D’INVERNO  »

Ultima giornata di andata di campionato, per il posticipo scendono in campo F.C. Parabiago e Mazzo-1980 rispettivamente prima e seconda in classifica, la vittoria per il Parabiago in questo incontro potrebbe laurearlo campione dì inverno.

Dal nostro inviato sul campo G.V.

” Ultima giornata del girone andata: Big Match serale tra la capolista Parabiago e Mazzo, prima diretta inseguitrice a un punto di distanza, nel campionato Under 17 provinciale.
La gara si disputa tra le mura amiche del Libero Ferrario in una serata fredda, con temperature prossime allo 0°. La squadra di casa si presenta alla partita con qualche defezione, dovendo rinunciare ad alcuni elementi causa influenza (non covid) e infortuni, presentandosi con tre ragazzi del 2006.
Pronti, via è la squadra di casa che prende in mano le redini del gioco, iniziando ad imbastire azioni d’attacco pericolose che portano il Parabiago più volte vicino alla rete del vantaggio.
Da una di queste azioni, Paone da sinistra entra in area e viene sgambetto da un difensore del Mazzo: calcio di rigore. Sul pallone si porta Radrizzani che con un tiro alto e preciso spiazza il portiere ospite portando in vantaggio i granata dal gallo sulla maglia.

Radrizzani segna il primo gol “Parabiago”

Passano pochi minuti ed arriva il raddoppio.
Sugli sviluppi di corner, Caruso interviene di testa e deposita in rete la palla del 2-0.

Caruso per il Raddoppio ” Parabiago”

Il Mazzo cerca si riprendersi dall’uno/due subito nei primi 15 minuti.
Da un errato disimpegno del Parabiago, l’attaccante ospite  si ritrova a tu per tu col portiere; Cozzi da dietro cerca un recupero disperato, ma colpisce l’avversario che cade a pochi centimetri dall’ingresso in area. Il direttore di gara non ha dubbi ed estrae il cartellino rosso.
I ragazzi “granata” sono costretti a giocare i restanti 70 minuti in vantaggio di due reti ma in inferiorità numerica. Dal punto di vista tattico la partita cambia; il Mazzo guadagna campo, il Parabiago si compatta nella propria metà campo, cercando  la via della ripartenza. Il primo tempo si conclude senza particolari occasioni degne di note.
Il secondo tempo mister Fittipaldi riequilibra la squadra inserendo a sinistra il 2006 Donghi autore poi di una gara brillante, spostando al centro della difesa Baldassari e togliendo un attaccante.
Il Mazzo nonostante la superiorità numerica non riesce a rendersi particolarmente pericoloso, se non con qualche lancio lungo nella speranza di innescare i suoi avanti.
È invece il Parabiago a rendersi più volte pericoloso, prima con Maklaj da destra e poi con Arienti che da posizione centrale calcia in porta, ma il portiere devia in calcio d’angolo il tiro del triplo vantaggio.
Da un possibile 3-0, il Mazzo accorcia le distanze e rientra in partita: cross in area da sinistra e rete della squadra ospite.
Gli ultimi minuti sono da cardiopalma.
Due evidenti rigori per il Parabiago non vengono rilevati dal direttore di gara.
Il Mazzo spinge sull’acceleratore nella speranza di raggiungere il pareggio; un tiro da sinistra finisce a lato di poco; i galletti si difendono con grande grinta e determinazione.
La partita arriva fino al minuto 52 e si conclude su una punizione del Mazzo da metà campo con tutti i giocatori disperatamente in area di rigore, portiere compreso.
Il triplice fischio mette fine alla partita e decreta la vittoria del Parabiago che esplode in una corsa di gioia verso la propria curva EST,  tifosi che per tutti i 100 minuti hanno supportato i ragazzi, nonostante il clima rigido.

La Curva Est che ha sostenuto la Squadra

Partita dai 2 volti; in 11 contro 11 il Parabiago si è dimostrato nettamente superiore; l’inferiorità numerica ha equilibrato la partita.
Il Mazzo ha poi avuto in mano il pallino del gioco solo ad inizio azione e nella propria metà campo, e si è limitato principalmente alla ricerca del lancio lungo, nonostante avesse l’uomo in più, invece di allargare il gioco e far muovere la difesa avversaria.
Grande prova di carattere e orgoglio del Parabiago che ha meritato il titolo di campione di inverno, imbattuto per tutto il girone di andata. 26 punti frutto di 8 vittorie, 1 pareggio, 30 goal fatti e 7 subiti, sono i numeri del momentaneo primato in classifica.
La pausa invernale servirà a ricaricare le batterie per essere pronti ad affrontare le sfide del girone di ritorno.
Arrivederci a gennaio e forza Parabiago

GRANDI RAGAZZI !


(Le foto a cura di Monica Galli)

ALLIEVI UNDER 17
Campionato provinciale Legnano girone B
9^ Giornata
F.C. Parabiago – Mazzo 1980 : 2 – 1   

I RISULTATI DEL GIRONE

LA CLASSIFICA

post

Under 17 Campionato 6^gior. Recupero

« PARABIAGO: GRANDE GARA  »

Scendono in campo F.C. Parabiago e Centro Giovanile Boffalorese per il recupero della sesta giornata rinviata per mancanza di copertura arbitrale, illuminazione artificiale al “Libero Ferrario” in una serata con buona visibilità e temperatura intorno ai cinque gradi. Si gioca in concomitanza con le partite di Champions League, ma anticipiamo che lo spettacolo qui non è mancato.

Dal nostro inviato sul campo G.V.

” Martedì 23 novembre, nel recupero serale il Parabiago Under17 affronta tra le mura amiche del Libero Ferrario, i pari età del Boffalora.
Pronti via la squadra di casa mette subito alle corde gli ospiti, costretti a rinchiudersi nella loro metà campo sotto le continue azioni arrembanti dei galletti.
La grande mole di gioco e di azioni del primo tempo non vengono però concretizzate dalla squadra di casa, poco lucida sotto porta e vicinissimo alla rete in più di un occasione.
Ghezzi su punizione dal limite spaventa la retroguardia del Boffalora che devia in corner un tiro pericoloso. Ancora Ghezzi prima calcia debolmente un pallone messo al centro da Paone dal fondo di sinistra, poi si fa deviare dal portiere del Boffalora una palla frutto di un’azione corale fatta di precisi passaggi ad un tocco che liberano al tiro l’avanti del Parabiago.
Sabbadin non arriva coordinato su una pallone da calcio d’angolo e da pochi metri calcia a lato.
Paone e Arienti provano a sfondare il bunker messo in piedi dalla squadra ospite con  una serie infinita di azioni sulla fascia sinistra, tutte potenzialmente pericolose e fermate in calcio d’angolo dalla difesa ospite.
Gli attacchi del Boffalora nella prima frazione di gioco, si contano sulle dita di una mano.
Nonostante questa netta superiorità il risultato del primo tempo rimane fermo sullo 0-0.
Nel secondo tempo la musica non cambia; i galletti si riversano nella metà campo avversaria, sempre in pressione e con la personalità della prima della classe continuano a percuotere il muro della retroguardia del Boffalora, che inizia a vacillare: è ormai solo questione di tempo.
Ghezzi da una posizione favorevolissima colpisce il palo; altri palloni calciati arrivano a un passo dal goal; la resa della squadra ospite è ormai prossima e non tarda ad arrivare, costretta ad alzare bandiera bianca sotto i colpi dei galletti.
Da calcio d’angolo apre il valzer dei goal Caruso, lesto a deviare in rete una palla contesa a pochi passi dalla porta.
Il raddoppio arriva con Arienti che si gira in area e lascia partire un fendente che si infila alla destra del portiere.
Il terzo goal è ancora di Arienti con un colpo tacco “malandrino” a pochi passi dalla porta.
Il Parabiago non è ancora domo e continua nella sua splendida partita che porta ad altri 2 goal. Caruso segna la sua personale doppietta con una deviazione su calcio d’angolo.
A referto arriva anche il goal di Radrizzani su assist di Maklaj
Il punteggio potrebbe essere più rotondo, ma prima il palo su punizione di Ghezzi e poi il portiere su Paone negano la gioia del goal,ed ancora, Cozzi su incornata di testa da calcio d’angolo sfiora la traversa.
Il risultato finale è un netto e meritatissimo 5-0
Grande partita del Parabiago, rullo compressore, capace di mettere alle corde il Boffalora fin dai primi istanti di gioco.
Considerando che la compagine ospite nelle prime 7 partite di campionato era stata la miglior difesa con 6 reti subite,  la prova dei galletti acquista maggior valore.
I granata sono stati devastanti, nonostante avessero di fronte una buona squadra, segno di grande maturità, grazie al lavoro quotidiano di mister Fittipaldi.
Il prossimo incontro che si disputerà giovedì 2 dicembre sul campo “Libero Ferrario”, sarà decisivo per stabilire quale squadra  si aggiudicherà il titolo simbolico di campione di inverno.
Il destino ha voluto che nell’ultima giornata del girone di andata si affrontassero il Parabiago ed il Mazzo, rispettivamente prime e seconde in classifica  con 22 e 21 punti.
Partita fondamentale e da seguire, vi aspettiamo numerosi a supportare i ragazzi dal gallo sulla maglia !

Forza Parabiago!

* Nella foto di copertina  Dennis Caruso e Marco Arienti autori di una doppietta personale.

ALLIEVI UNDER 17
Campionato provinciale Legnano girone B
Recupero 6^ Giornata

F.C. Parabiago – Centro Giovanile Boffalorese : 5 – 0   

I RISULTATI DEL GIRONE

LA CLASSIFICA

post

Under 17 Campionato 8^giornata

« PRONTI PER TORNARE IN VETTA  »

Si ritorna a giocare la domenica seguendo la data del calendario dopo una serie di rinvii e anticipi, si scende in campo a Pregnana,  mattinata con leggera nebbia e rettangolo di gioco in erba naturale reso scivoloso dalla umidità notturna.

Dal nostro inviato sul campo G.V.

” Nell’ottava giornata di campionato il Parabiago under 17 affronta in trasferta la Pregnanese fanalino di coda del girone con  zero punti.
Classica giornata uggiosa con clima autunnale; il campo in erba scivoloso e pesante non facilita ai galletti le giocate palla a terra ed in velocità.
Nei primi 20min, il Parabiago fatica e tessere azioni pericolose, complice l’atteggiamento molto compatto e ultra  difensivo della squadra di casa.
Al 25 esimo arriva il primo goal dei galletti: marcatore, Maklaj con un tap-in a seguito di una bella incursione da sinistra di Tagliareni.
Una volta sbloccato il risultato, le cose diventano più semplici per la squadra ospite ed il raddoppio non tarda ad arrivare con Paone.
Il primo tempo si conclude sul risultato di 2-0.
Nel secondo tempo, si aggiungono le reti di Ghezzi e Sala, portando il risultato sul 4-0 definitivo.

Partita archiviata e tre punti che portano l’under 17 di Parabiago a 2 punti dal Mazzo, ma avendo giocato una partita in meno.
Nel recupero di martedì prossimo contro il Boffalora, avremo la possibilità di tornare in vetta al campionato; non sarà un compito semplice, vista la caratura dell’avversario, ma sicuramente i ragazzi dal gallo sulla maglia ce la metteranno tutta.

Forza Parabiago!

* Nella foto di copertina  Carlo Tagliareni autore del assist per il primo gol del Parabiago

ALLIEVI UNDER 17
Campionato provinciale Legnano girone B

Pregnanese – F.C. Parabiago: 0 – 4   

I RISULTATI DEL GIRONE

LA CLASSIFICA

post

Under 17 Campionato 7^giornata

« SPETTACOLO CON EMOZIONE FINALE  »

Si ritorna a giocare dopo la pausa di sette giorni fa causata dalla mancata copertura arbitrale, si gioca a Bienate, avversari i giallo-blu dell’Arconatese, centro sportivo anni 70 con rettangolo di gioco in erba naturale in condizioni non al meglio, pomeriggio uggioso, con pioggia intensa nel finale partita. l

Dal nostro inviato sul campo G.V.

” Nella giornata odierna di sabato 13 novembre in trasferta sul campo di Bienate, il Parabiago Under17, capolista solitario del girone ed ancora imbattuto,  affronta i pari età dell’ Arconatese squadra ostica e difficile da affrontare che in campionato si trova a 5 punti di ritardo dalla vetta.
La squadra di casa imprime, fin dai primi istanti di gioco  un ritmo ed una pressione tale da mettere  in grande difficoltà il Parabiago. I primi 15 minuti sono da incubo per i galletti che sbagliano l’inimmaginabile, anche giocate elementari, sorpresi dall’aggressività dell’avversario.
Fortunatamente, passata la tempesta senza subire reti, i ragazzi dal gallo sulla maglia riescono pian piano a riportare la partita su su livello di equilibrio, senza però mai dare l’impressione di grande pericolosità.
L’ unica azione degna di nota del primo tempo si sviluppa da calcio d’angolo con incornata di testa di Arienti fuori di poco.
Dall’altra parte l’Arconatese, soprattutto nelle fasi iniziali dell’incontro, va al tiro con più frequenza obbligando agli straordinari il portiere granata Adrovic, bravo ad evitare il goal in un paio di circostanze.

Il portiere granata Adrovic

Il secondo tempo riparte con un Parabiago più determinato rispetto al primo che riesce a guadagnare campo e essere un po’ più pericoloso.
La squadra di casa, dopo aver speso parecchie energie non ha più la forza e la freschezza della prima frazione.
Dopo un quarto d’ora della ripresa, su un lancio lungo, il galletto Paone a seguito di un contrasto vinto col difensore Arconatese, lascia partire un preciso sinistro dal vertice dell’area di rigore che di insacca rasoterra nell’angolo opposto, portando i galletti sull’1-0.
Vantaggio che dura solo 5min.
Da una rimessa laterale sul fronte sinistro dell’attacco, il pallone arriva al giocatore dell’ Arconatese che incredibilmente ha il tempo di palleggiatore per ben tre volte indisturbato in area di rigore, prima di scagliare una sassata in porta e riportare il risultato in parità: gravissimo l’errore della retroguardia del Parabiago che si è limitata passivamente ad osservare le giocate circensi del giocatore di casa, bravo poi a calciare con grande potenza.
La gara riprende sempre con l’equilibrio che l’ha contraddistinta nel secondo tempo.
Al 25° momento importante della sfida: Arienti dal nulla si inventa una giocata di potenza, salta un paio di avversari e dal fondo mette al centro un pallone depositato in rete da Sabbadin in scivolata per il più facile dei goal: squadra ospite ancora avanti….1-2.

Il capitano Arienti

A testa bassa l’Arconatese cerca di ritrovare il pareggio, ma è il Parabiago ad avere la palla del match point con Sala che da buona posizione calcia alto un pallone dopo un tiro sporco di Ghezzi carambola su più giocatori.
Da una punizione l’Arconatese colpisce la parte alta della traversa, nonostante il tiro sia partito da una grande distanza.
A 5min dal termine la squadra di casa raggiunge il pareggio, copia-incolla rispetto alla prima rete, con interprete diverso ma con risultato e sostanza uguale:2-2. (Come analisi del goal fare riferimento a quella scritta precedentemente).
Negli ultimi minuti  i ragazzi di mister Fittipaldi  sembrano aver qualche cosa in più, creando qualche problema alla squadra di  casa: qualche cross mette in apprensione la difesa dell’Arconatese, ormai da parecchi minuti in affanno ed un po’ confusionaria.
Arienti con un tiro dal limite dell’area di rigore colpisce il palo con leggera deviazione in calcio d’angolo del portiere.
Arriviamo al minuto 93 e 45 secondi, sui 4 di recupero dati dal direttore di gara.
Momento decisivo degno dei migliori thriller di Hitchcock: da un batti e ribatti casuale della difesa dell’Arconatese, il pallone arriva a centro-area sulla testa di Ghezzi che la indirizza in rete; il tempo si ferma, la palla lentamente rotola verso la porta, colpisce l’interno del palo e prosegue la sua corsa sulla linea di porta per essere poi smanacciata in qualche modo dal portiere.
Dalla tribuna un boato di gioia da parte dei tifosi di casa per lo scampato pericolo; un boato di ingiurie e maledizioni da parte dei tifosi dal Parabiago nei confronti della sfortuna che in questa situazione si è messa contro.
La partita praticamente si conclude  su questa azione il triplice fischio dell’arbitro sancisce il risultato finale di 2-2.
È stata una partita molto combattuta, primo tempo molto meglio  l’Arconatese con gran ritmo e pressing e giocate a terra, Parabiago meglio nella ripresa, anche se non è riuscito mai a praticare azioni manovrate palla a terra, ma ha interpretato la partita quasi esclusivamente con lanci lunghi dalla difesa, probabilmente condizionati dal terreno di gioco in erba, non in perfette condizioni e scivoloso che non ha permesso le solite rapide azioni da parte dei galletti e che ha avvantaggiato l’atteggiamento aggressivo della squadra di casa.
Risultato giusto, anche se l’ episodio finale lascia in po’ di amaro in bocca perché poteva essere decisivo e devastante positivamente per il morale del gruppo che rimane pur sempre alto; pazienza sarà per la prossima volta, pronti per una nuova sfida.
Giovedì recupero di campionato contro il Boffalora; anche qui partita tosta da non sottovalutare.

 

Forza Parabiago!

* Nella foto di copertina  Paone e Sabbadin autori delle marcature per il Parabiago

ALLIEVI UNDER 17
Campionato provinciale Legnano girone B
Arconatese 1921 – F.C. Parabiago  : 2 – 2   

I RISULTATI DEL GIRONE

LA CLASSIFICA

post

Under 17 Campionato 5^giornata

« 5 GOL & 5 VITTORIE  »

Quinta di campionato, si gioca ad Ossona anticipando al sabato la consueta partita della domenica, ore 17:45 fine pomeriggio uggioso, leggera pioggia, campo in erba sintetica in perfette condizioni.

Dal nostro inviato sul campo G.V.

” Nell’anticipo serale della quinta giornata, l’Under17 del Parabiago affronta in trasferta i pari età dell’Ossona. I ragazzi dal gallo sulla maglia sono chiamati ad un riscatto non tanto dal punto di vista del risultato dato che, numeri alla mano,  la squadra naviga a  punteggio pieno, ma soprattutto da quello dell’atteggiamento e dell’approccio iniziale.
Diversamente da domenica scorsa, i galletti fin dalle prime battute di gara si dimostrano determinati e consapevoli dell’importanza della partita.
Le differenze tecniche tra le due squadre si notano subito ed il risultato alla fine del primo tempo è già in cassaforte: 0-2 con reti di Sabbadini e Maklaj. Il primo bravo a segnare con un diagonale alto da sinistra, il secondo con un diagonale basso da destra dopo una bella incursione di Radrizzani con passaggio a smarcare.
Nel secondo tempo il Parabiago riesce  senza grande affanno a gestire la partita riuscendo poi ad aumentare il bottino con altre 3 reti.
A referto nei goal da segnalare la doppietta di Sala, in modo particolare, esemplare l’azione del terzo goal: passaggio filtrante al limite dell’area di rigore, velo di Arienti per l’accorrente Sala, bravo ad inserirsi da sinistra e far partire un preciso diagonale che si insacca alla sinistra del portiere avversario, una sintonia tra il centrocampista Arienti e il difensore Sala che è anche frutto delle 11 stagioni consecutive passate a giocare insieme, ultima marcatura proprio di Arienti che porta il risultato finale sul 5-0.
Troppo il  divario tra le 2 squadre oggi sul terreno di gioco. La squadra di casa si è dimostrata molto volenterosa, ma nulla ha potuto fare contro i galletti granata,  capaci di indirizzare partita e risultato in completo controllo.
Per il Parabiago inizia ora un trittico di partite contro squadre di vertice che  potranno svelare le reali aspirazione della squadra.
Da segnalare per ultimo, ma non meno importante, il primo “clean sheet” del campionato da parte del Parabiago.
Nelle prime quattro giornate la squadra ha sempre subito almeno un goal; oggi, bravi anche a mantenere inviolata la porta…..che sia di buon auspicio per le prossime partite!!

Forza Parabiago!

* Nella foto Pietro Sala autore oggi di una doppietta

ALLIEVI UNDER 17
Campionato provinciale Legnano girone B
Ossona – F.C. Parabiago  : 0 – 5   

I RISULTATI DEL GIRONE

LA CLASSIFICA

post

Under 17 Campionato 4^giornata

« TRE PUNTI NON FACILI  »

Quarta di campionato si ritorna tra le mura amiche del “Libero Ferrario” dopo il successo di Sedriano, c’è da giocare il Derby con il Nerviano Calcio, tarda mattinata, bel sole, clima gradevole, e terreno di gioco in perfette condizioni.

Dal nostro inviato sul campo G.V.

” Nella quarta giornata del campionato under17, al Libero Ferrario di Parabiago, la squadra di casa affronta il Nerviano calcio.
Per molti galletti un vero  proprio derby per gli anni trascorsi con la maglia bianco-nera.
Forti dei nove punti in tre partite il Parabiago parte con i favori dei pronostici; di contro il Nerviano si presenta alla partita odierna con zero punti.
Nonostante questa differenza di classifica e le ripetute raccomandazioni di mister Fittipaldi, l’approccio alla partita sin dai primi minuti non risulta essere dei migliori per i granata; lentezza nella manovra, giocate prevedibili ed individuali e poca determinazione, caratterizzano gran parte del primo tempo.
Un errore del Parabiago a centrocampo, innesca una ripartenza che porta in vantaggio la squadra ospite.
Doccia gelata per gli under Parabiaghesi che continuano a faticare ad imbastire azioni pericolose.
Da un’azione sulla fascia destra di attacco, i galletti raggiungono il pareggio grazie ad una rete segnata da Sabbadin, che dall’interno dell’aria di rigore insacca la palla con un tiro a mezz’altezza.
Il primo tempo si esaurisce con qualche occasione del Parabiago che esalta le doti del portiere della squadra ospite e nulla più. 
Nel secondo tempo il pallino del gioco rimane sempre in mano alla squadra di casa, senza però portare a grosse e pericolose occasioni da rete.
A metà della ripresa  da un bel tiro di Pastano dal limite dell’aria di rigore arriva la rete del vantaggio per il Parabiago; autore del goal ancora Sabbadin, veloce a buttarsi sulla respinta del portiere ed a spingere in rete la palla del 2-1.
Nell’anonimato della partita, arriva il terzo e definitivo goal del Parabiago sugli sviluppi di un calcio d’angolo e incornata vincente di Arienti.
La partita non dice altro.
Un grosso passo indietro rispetto alla bella prestazione della domenica precedente sul campo del Sedriano dove i galletti hanno strappato applausi.
Comunque è vittoria e questi altri tre punti permettono al Parabiago di essere a punteggio pieno dopo quattro gare,  granata che devono aggiustare l’atteggiamento soprattutto quando si giocano queste partite che, sulla carta,  sembrano avere il risultato già scritto.
Questa gara deve essere presa come esempio affinché certi errori di approccio non vengano ripetuti in futuro; bisogna capire ed essere consapevoli che ogni partita va giocata e vinta sul campo.

Forza Parabiago!

* Nella foto Mattia Sabbadin autore oggi di una doppietta

ALLIEVI UNDER 17
Campionato provinciale Legnano girone B
F.C. Parabiago – Nerviano Calcio: 3 – 1   

 

I RISULTATI DEL GIRONE

LA CLASSIFICA

post

Under 17 Campionato 3^giornata

« SULLA GIUSTA STRADA  »

Nella giornata odierna per la terza del campionato provinciale allievi Under 17 si affrontano in quel di  Sedriano, la compagine di casa contro il Parabiago football Club.
Partita fondamentale nel proseguo del campionato per entrambe le squadre entrambe candidate ad un ruolo da protagonista.

Dal nostro inviato sul campo G.V.

” Il Parabiago inizia la partita col piglio giusto il Sedriano fatica ad uscire dalla pressione e dal fraseggio dei nostri giocatori che ripetutamente vanno vicini al goal del vantaggio.
Soprattutto nella parte di sinistra, con Paone ed Arienti la squadra granata si rende pericolosa in più di un occasione.
Il goal non tarda ad arrivare: bella azione di Arienti che giunto sul fondo effettua un passaggio centrale verso il cuore dell’area di rigore dove Sabbadin è lesto ad arrivare sul pallone e con un tap-in insacca la palla per il goal del vantaggio.
Vantaggio che dura solo qualche minuto; la retroguardia Parabiaghese si fa trovare impreparata e subisce il goal del pareggio.
I ragazzi dal gallo sulla maglia  riprendono a macinare gioco e mettono il Sedriano nella sua metà campo.
Su una punizione calciata in modo magistrale da Caruso i galletti si riportano in vantaggio.
Prima della fine del primo tempo potremmo raddoppiare il vantaggio per un rigore concesso dall’arbitro a nostro favore, ma purtroppo calciato fuori (stranamente) da Radrizzani.
Il secondo tempo riparte da come si era concluso ed è propri Radrizzani a farsi perdonare dell’errore dagli undici metri, con un gran tiro calciato dal limite dell’area di rigore che si insacca sotto la traversa: 3-1 per noi.
Risultato che diventa più rotondo dopo il quarto goal: gran passaggio filtrante di Ghezzi dalla sinistra che taglia la difesa del Sedriano, inserimento di Paone dal lato opposto che con una finta mette a sedere il difensore e lascia partire un tiro dal limite che finisce alle spalle del portiere di casa.
La partita prosegue con qualche azione pericolosa da parte del Sedriano in cerca di ridurre lo svantaggio, senza però riuscirci fino al triplice fischio che sancisce la vittoria dei nostri ragazzi.

Il risultato finale di 4-1 non lascia spazio ad interpretazioni.
Oggi il Parabiago si è dimostrato nettamente superiore al Sedriano.
Mister Fittipaldi, con alcuni accorgimenti tattici,  ha messo in campo una squadra che si è dimostrata compatta ed equilibrato per quasi tutti i 90 minuti di gioco; anche i ragazzi subentrati dalla panchina hanno dato il loro importante apporto entrando in campo con l’atteggiamento giusto.
Rispetto alle partite precedenti la squadra è migliorata parecchio in fase di non possesso senza mai concedere nessun tipo di ripartenza da parte della squadra di casa.
Dobbiamo sicuramente migliorare in fase di finalizzazione ed in alcune situazioni di gioco nella nostra area di rigore, ma siamo sicuramente sulla buona strada. Il campionato è ancora lungo ed i ragazzi hanno dato un segnale importante alle squadre che compongono il girone.”

Forza Parabiago!

* Nella foto di copertina Mister Nicola Fittipaldi

ALLIEVI UNDER 17
Campionato provinciale Legnano girone B
A.C. Sedriano
–  F.C. Parabiago : 1 – 4   

parabiago-calcio-under17-vs-sedriano

I RISULTATI DEL GIRONE

LA CLASSIFICA