post

Lutto


Il Presidente Stefano Tunesi e tutta la dirigenza del F.C. Parabiago si stringe intorno al amico e direttore sportivo Alberto Longoni , per piangere la prematura scomparsa del caro papà. 

Le più sentite condoglianze ad Alberto e famiglia.

F.C. Parabiago


 

post

Il #andràtuttobene Granata

DISTANTI MA UNITI 

In questi giorni di grande difficoltà in cui non possiamo incontrarci su i nostri campi, tutti noi abbiamo bisogno di sentire la vostra “vicinanza-lontana”.
Un paradosso che possiamo vincere attraverso un disegno che dia fiducia per sentirci ”  DISTANTI MA UNITI….
Ecco i vostri preziosi GOL !   


#ANDRÀTUTTOBENE

Orlando, galletto granata anno 2008 ci ricorda:  adesso piove forte, ma l’arcobaleno è pronto a farsi vedere!
Grazie Orlando ci hai dato la forza di crederci ancora di più che #andràtuttobene.


#ANDRÀTUTTOBENE

Arcobaleni di tutte le forme per Pulcini anno 2009 per testimoniare come si è gruppo anche al di fuori del campo.
#andràtuttobene, una iniezione di fiducia… Grazie raga ! 


#ANDRÀTUTTOBENE

Ci rincuorano i nostri  galletti anno 2014  con le loro opere d’arte 
Sarà sicuramente come dite voi !  #andràtuttobene Bravissimi!


#ANDRÀTUTTOBENE

Non si annoia Cristian, galletto anno 2013 mentre mette in pratica un esercizio per tenersi in forma:  “IL GIOCO DEI TAPPINI”, riuscire ad avanzare calciando un tappino alla volta, con l’obiettivo di formare sempre un triangolo e segnare nella porticina.️… GOOL !!! E  #andràtuttobene.
Bravissimo Cristian !   e complimenti al tuo istruttore Simone che ha interpretato nel giusto modo lo slogan #distantimauniti. 


#ANDRÀTUTTOBENE

Questa è l’opera d’arte di Eros, galletto granata classe 2012
Come dici tu  #andràtuttobene ! Bravissimo!


#ANDRÀTUTTOBENE

Il nostro Cristian galletto 2014 si presenta con la sua opera d’arte per darci coraggio.
Grazie Cristian,  Bravo ! siamo certi che #andràtuttobene

#ANDRÀTUTTOBENE

Questa è l’opera d’arte di Cristian galletto anno 2014
Come dici tu Cristian  “Andrà tutto bene”  Bravo! Ci vediamo presto sul campo.


#ANDRÀTUTTOBENE

Fanno squadra i nostri Under 9 che con un video ci tengono a sottolineare che #andràtuttobene.
Citiamo una frase che concludeva il racconto di una loro partita, che oggi, come non mai, ci sembra appropriato: Non temete i momenti difficili, Il meglio viene da lì…

#ANDRÀTUTTOBENE

Pallone tra i piedi e un inno al calcio, per Jacopo, galletto anno 2012 che con Marta ci dicono che #andràtuttobene.
Grazie per i vostri palloni arcobaleno, BRAVISSIMI ! 


#ANDRÀTUTTOBENE

Anche il nostro responsabile dei centri sportivi, Alessandro Cavazzana si unisce al coro  #andràtuttobene con un bellissimo galletto ricamato dalla moglie Severina.
Grazie Alessandro e brava Severina !
 


#ANDRÀTUTTOBENE

Con il Gallo sul petto, Luca anno 2012 insieme a Noemi, ci fanno capire che ci rivedremo presto.
Bravo Luca non vediamo l’ora di rincontrati sul campo perché ….#andràtuttobene


#ANDRÀTUTTOBENE

Il sorriso di Sofia “galletta” anno 2011  conferma che #andràtuttobene
Complimenti a Sofia e alla sua aiutante. Bravissime !


#ANDRÀTUTTOBENE

Allegria di buon auspicio quello che ci mostra Ivan nostro galletto anno 2011.
Bravissimo! #andràtuttobene


#ANDRÀTUTTOBENE

Queste sono le opere d’arte dei nostri magnifici galletti anno 2014 
Sarà sicuramente come dite voi !  #andràtuttobene Bravissimi!


#ANDRÀTUTTOBENE

Anche a casa Cova ci si cimenta con l’arte!
Il nostro Under 14 Graziano ha aiutato i suoi fratelli Alex e Thomas a darci coraggio.
Bravi ! siamo certi che #andràtuttobene


#ANDRÀTUTTOBENE

Anche i nostri bravi Under 15  di sono di quest’idea… 
#andràtuttobene


#ANDRÀTUTTOBENE

Nicolò giocatore in maglia granata Under 14 con l’aiuto del fratello Federico, testimoniano la loro fiducia con la voglia di ritornare al più presto in campo.
#andràtuttobene Nicolò, ci vediamo al campo.


#ANDRÀTUTTOBENE

Matteo galletto anno 2012 ci racconta come, con la sua famiglia, hanno realizzato un grandissimo ##andràtuttobene .
Bravi davvero un “grosso” augurio !


#ANDRÀTUTTOBENE

Questa è l’opera d’arte di Tommaso e Giacomo
Come dite voi “Andrà tutto bene”! Bravi, ragazzi! Ci vediamo presto sul campo.



#ANDRÀTUTTOBENE

Alessandro “Galletto” anno  2011 con l’ aiuto della sorellina Giulia ci ricordano che…
ANDRÀ TUTTO BENE.  Bravissimi !


#ANDRÀTUTTOBENE

Per Sergio e con l’aiuto di Super Mario andrà tutto bene.
Bellissimo disegno “Galletto” . Bravo !


#ANDRÀTUTTOBENE

Il video che i nostri Under 16 ci fanno pervenire ricordando il campo e che andrà tutto bene.
Bravi Raga !

post

Sostegno Emergenza Covid-19.

#FERMIAMOLOINSIEME 

Parabiago Football Club condivide e invita a sostenere la raccolta fondi intrapresa da Regione Lombardia per sostenere le strutture sanitarie, i medici, gli infermieri e tutto il personale che in questi giorni sta combattendo una durissima battaglia per sconfiggere il Covid-19.

F.C. Parabiago

Sostieni l’emergenza COVID-19, il tuo aiuto è prezioso
Entra nella pagina dedicata di regione Lombardia:

 

SEGUI I CANALI UFFICIALI SULLA PREVENZIONE:

Ministero della salute

Regione Lombardia

post

Keep fit play at home

#IO MI ALLENO A CASA 

In tempi di emergenza Coronavirus allenarsi al nostro “Libero Ferrario” non è possibile visto l’ordinanza restrittiva e il giusto invito di stare a casa.
Ecco allora che Centro Sportivo Italiano presenta il progetto Keep fit! Play at home: proposte ed esercizi per allenarsi a casa.
Grazie alla creazione di video tutorial su come allenarsi a casa, bambini e ragazzi di tutte l’età possono continuare a praticare attività sportiva nel loro ambiente domestico.

Le proposte possono essere sviluppate in casa, da soli o in compagnia dei familiari.
Non c’è contatto fisico ma sempre una base motoria e tecnica.
I video sono stati realizzati grazie all’idea del nostro consulente tecnico del settore di base Daniele Tacchini

Come nasce l’idea del progetto Keep fit! Play at home?
A spiegarlo è lo stesso Daniele Tacchini, ideatore del progetto: «L’idea nasce da una telefonata con Liu Sheng, presidente di Italocina Sport di Tianjin.
In questa situazione d’emergenza, la richiesta dei colleghi cinesi è arrivata per dare un supporto ai nostri mister cinesi. Ho quindi elaborato una serie di proposte divertenti che diventati dei tutorial video».
Nato come progetto di solidarietà e formazione verso la Cina, si sta trasformando in un movimento open source, utile anche a emergenza sanitaria finita, per stimolare e valorizzare il gioco reale dei bambini: molto meglio che stare incollati ai videogame».

La speranza è di lanciare messaggi di uno sport pronto a ripartire e che, nonostante l’emergenza sanitaria, non resta fermo ma si rimette in gioco con nuove idee.
I sentimenti hanno bisogno di pensieri positivi e apparentemente impossibili.

SCARICA IL MANUALE  ” GIOCHIAMO IN CASA” di Daniele Tacchini:

 

SEGUI I VIDEO TUTORIAL DEL ALLENAMENTO 

 
TUTORIAL DIVISI PER FASCE DI ETA’

Fascia età 5/8 anni
Ball mastery (tecnica e trattamento palla)
Traditional games (bocce, bowling con la palla)
Balloons (tecnica e trasmissione con palloncini)

Fascia età 9/11 anni
Ball mastery
Traditional games
Balloons
Acrobatics (capovolte, gesti tecnici con palla spugna, su materassino)
Juggling football (giocoleria con palline da tennis abbinata a tecnica)
Cognitive (English / Math) & Psychokinetic Games

Fascia età 12/14 anni
Ball mastery
Traditional games
Balloons
Acrobatics
Juggling football

LINK ALLA PLAY LIST VIDEO

post

il nostro messaggio

#IORESTOACASA 

Buongiorno a tutti, famiglie, dirigenti, collaboratori, tecnici e atleti;

Il Decreto del Governo, ha disposto il divieto di lasciare le proprie abitazioni se non per esigenze primarie o di lavoro. 
E’ determinata anche la sospensione di tutte le attività sportive dilettantistiche, allenamenti e partite di calcio, sino al 3 aprile.

Il PARABIAGO FOOTBALL CLUB si adegua a queste misure stringenti, e le condivide pienamente.
Nelle ultime ore, l’emergenza è cresciuta. Il vistoso aumento di contagi registrato in Lombardia rende drammatica la situazione delle strutture ospedaliere regionali, le cui terapie intensive sono vicine al collasso e presto non saranno in grado di garantire le misure minime di soccorso ai nuovi pazienti, a discapito delle persone più deboli. 

E’ importante attenersi quindi alle raccomandazioni delle nostre istituzioni e dei nostri medici.
Il momento è difficile; il suo superamento passa dalla disciplina, dal buon senso e dalla coscienza di tutti noi.

Sposiamo in toto l’hashtag  #iorestoacasa , facciamolo uniti, non usciamo e sono sicuro che tutto si risolverà , non vedo l’ora di potere annunciare la riapertura dei campi e ritornare a vedere correre la palla. 

Il DIRETTORE GENERALE
Giovanni Sala


SEGUI I CANALI UFFICIALI SULLA PREVENZIONE:
Ministero della salute
Regione Lombardia

post

MESSAGGIO PRESIDENTE LND 9/03

MESSAGGIO DEL PRESIDENTE LND
Cosimo Sibilia

“Ritengo doveroso rivolgermi a tutti coloro che, a vario titolo – calciatrici e calciatori, allenatrici ed allenatori, dirigenti, medici, massaggiatori, collaboratori – fanno parte della grande famiglia del calcio dilettantistico italiano.
Credo sia necessario, infatti, – a prescindere da quanto indicato nel Comunicato Ufficiale che riporta il provvedimento – chiarire le motivazioni che hanno portato il Consiglio Direttivo, riunito in sessione straordinaria, ad adottare il provvedimento di sospensione di tutta l’attività, sull’intero territorio nazionale.
Ci troviamo, in questi giorni, a combattere contro un nemico, il coronavirus COVID -19, che non conosciamo, del quale persino gli scienziati non sono in grado, al momento, di dirci molto, e perciò abbiamo tutti paura. Un sentimento che, come ci spiegano gli Psicologi, è una reazione fisiologica utile perché ci permette di essere più attenti, di pensare, ma che, come ha mirabilmente scritto la Professoressa Anna Oliverio Ferraris in un saggio dedicato a questo specifico tema, ha come antidoto la razionalità.
Dunque, abbiamo ritenuto che come Consiglio Direttivo della L.N.D. non bastasse fermarsi alle prescrizioni contenute nel D.P.C.M. approvato ieri, 8 Marzo, ma che bisognasse adottare una decisione coerente con il momento che il Paese sta vivendo.
E, quindi, non si trattava di esaminare la questione limitatamente all’attività da consentire eventualmente a “porte chiuse” ma se, in primo luogo, era giusto” ipotizzare lo svolgimento dei campionati.
La tutela della salute di tutto coloro che sono impegnati nelle nostre attività, infatti, doveva e deve restare l’obiettivo primario da raggiungere, ma anche il punto di partenza per considerare quale impatto poteva e può avere l’organizzazione delle tante gare che ogni settimana caratterizzano la nostra attività.
Disputare le partite, infatti, significa prevedere comunque trasferte, spostamenti, infra ed extra Regioni e Province, con l’utilizzo di mezzi di trasporto che sicuramente non potrebbero sempre garantire il rispetto della distanza interpersonale consigliata di un metro.
Garantire sui terreni di gioco la distanza di un metro tra avversari e tra compagni di squadra, inoltre, appare impossibile, così come immaginare di impedire di abbracciarsi e gioire per un gol segnato o un rigore parato o una vittoria conseguita.
Insomma, ci è sembrato che, si ripete, a prescindere dalle “porte chiuse”, prevedere la disputa delle gare in queste condizioni finisse per svilire lo stesso spirito, se ci si passa il termine la natura di quello che resta lo sport che noi tutti amiamo.
Ma vi è di più. In termini numerici il movimento calcistico dilettantistico rappresenta, senza tema di smentite, il più importante momento di coinvolgimento di persone ogni settimana. Il che, inevitabilmente, significherebbe prevedere la partecipazione di Medici, ambulanze, Forze dell’Ordine, che, ci pare di poter affermare, rappresentano “risorse”, umane e non solo, che in questo particolare momento è opportuno vengano destinate ad altri e più importanti compiti.
Dunque, abbiamo ritenuto che la decisione adottata, di sospendere tutte le attività sino al 3 Aprile prossimo, fatta salva, ovviamente, la possibilità di ulteriori provvedimenti che si rendessero necessari in relazione all’evolversi della complessiva situazione nel nostro Paese, fosse una decisione quasi inevitabile, un “contributo” necessario che il mondo del calcio dilettantistico italiano doveva dare per superare il momento di difficoltà che sta attraversando la nostra nazione.
È stato scritto, condivisibilmente, che è importante che tutti facciano la loro parte, perché il lavoro di medici e infermieri, eroi di questi giorni, potrebbe non bastare.
Ma, soprattutto, che è il tempo della cautela e della responsabilità e che, una volta usciti da questa situazione, torneremo ad occuparci di quello che ci manca.
Che per questa grande nostra comunità significa partite, reti fatte e subite, la gioia di confrontarsi in un sano agonismo.
Il mondo della Lega Nazionale Dilettanti, inoltre, sia in sede centrale che in quelle periferiche, è fatto da dipendenti, collaboratori, componenti degli Organi di Giustizia Sportiva, persone tutte che hanno necessità di essere garantite circa la salubrità dei luoghi che frequentano e, comunque, avere certezze che quanto era possibile è stato fatto a tutela della loro salute.
E’ per questo motivo, pertanto, che a partire da domani e almeno sino al 15 marzo prossimo, tutte le sedi della Lega resteranno chiuse al pubblico e saranno interessate dai necessari interventi di sanificazione.
In questa situazione, certo non facile e che francamente mai avremmo immaginato, desidero pertanto rivolgermi a tutti coloro che amano il calcio dilettantistico per invitarli ad abbandonare le polemiche, a non pensare alle singole convenienze, a chi eventualmente da questa forzata sospensione dell’attività potrà trarne vantaggio o, al contrario, subirà un danno, ma utilizzare questo momento per impegnarsi con spirito comune, con senso di responsabilità, ad aiutare il nostro Paese, questa straordinaria nostra bella Italia, ad uscire dal momento di difficoltà che tutti insieme stiamo vivendo.
Un pensiero commosso, infine, deve essere rivolto alle vittime che si sono verificate sino ad oggi, ai tanti ammalati, alle loro famiglie.
Come diceva San Francesco, il Santo patrono della nostra nazione “Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile”.
Noi crediamo di aver semplicemente fatto quello che ritenevamo il nostro dovere.
Di cittadini, prim’ancora che di Dirigenti sportivi.
Al piacere di stringerci le mani, non solo virtualmente, nel più breve tempo possibile”.

Cosimo Sibilia Presidente
Lega Nazionale Dilettanti

 

post

COMUNICATO LND 9/03

«SOSPENSIONE ATTIVITÀ  »

Comunicazione del 9 marzo 2020 LND

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti riunitosi in sessione straordinaria quest’oggi a Roma in video conferenza, nel rispetto delle prescrizioni inserite nel dpcm sull’emergenza Covid19, ha adottato il provvedimento di sospendere tutte le attività fino al prossimo 3 Aprile.

“Come Consiglio Direttivo della LND abbiamo ritenuto che non bastasse fermarsi alle prescrizioni contenute nel D.P.C.M. approvato l’8 marzo ma che bisognasse adottare una decisione coerente con il momento che il Paese sta vivendo” – ha dichiarato il numero uno della LND Cosimo Sibilia. “La tutela della salute di tutti coloro che sono impegnati nelle nostre attività, infatti, – ha tenuto a precisare Sibilia – doveva e deve restare l’obiettivo primario da raggiungere, ma anche il punto di partenza per considerare quale impatto poteva e può avere l’organizzazione delle tante gare che ogni settimana caratterizzano la nostra attività. E’ un contributo necessario che il mondo del calcio dilettantistico italiano deve dare per superare il momento di difficoltà che sta attraversando la nostra nazione”.  

Per garantire la salute di tutti coloro che operano quotidianamente al servizio del mondo dilettantistico, il Consiglio Direttivo ha inoltre disposto la riduzione delle attività presso le sedi, garantendo lo svolgimento delle attività indispensabili. Contemporaneamente la salute degli stessi sarà garantita da appositi piani di sanificazione degli ambienti di lavoro.

Tra gli altri provvedimenti assunti dal CD il rinvio del Torneo delle Regioni di calcio a cinque (in programma in Veneto dal 3 al 10 aprile), l’annullamento della fase nazionale del campionato Juniores Regionale e la richiesta al Presidente Federale Gabriele Gravina di sospendere il decorso dei termini previsti dal Codice di Giustizia Sportiva della FIGC, così da evitare eventuali estinzioni dei procedimenti pendenti presso gli organi di Giustizia Sportiva.

Quanto alla sospensione di tutte le attività il Presidente della LND, rivolgendosi a società e tesserati con un proprio messaggio ha evidenziato che “In termini numerici il movimento calcistico dilettantistico rappresenta il più importante momento di coinvolgimento di persone. Il che, inevitabilmente, significherebbe prevedere la partecipazione di medici, ambulanze, forze dell’ordine, che, ci pare di poter affermare, rappresentano risorse, umane e non solo, che in questo particolare momento è opportuno vengano destinate ad altri e più importanti compiti”.

 

IL MESSAGGIO
Del Presidente Lega Nazionale Dilettanti
Cosimo Sibilia 
LEGGI QUI

post

Comunicato Stampa 08/03/20

SOSPENSIONE DI TUTTE LE ATTIVITÀ 

Dato la crescente criticità della emergenza dovuta al virus COVID-19 e visto il  DPCM del 8  marzo 2020, F.C. PARABIAGO ad integrazione del comunicato stampa del 6 marzo, comunica che anche per la Prima Squadra sono sospese tutte le attività ivi incluse le sedute di allenamento.
Pertanto presso i nostri centri sportivi “Libero Ferrario” e “Nino Rancilio”  non verrà svolta alcuna attività sino al 3 Aprile 2020.

Si raccomanda a tutti i nostri atleti di osservare le regole imposte da questa emergenza, informandosi sulle indicazioni date dai canali ufficiali di ministero della salute e della Regione Lombardia.

Ricordiamo che è vietato l’organizzazione e la partecipazione di gruppo di partite su campi pubblici improvvisati, dove il contatto ravvicinato con più persone è inevitabile.   

La direzione del F.C Parabiago  chiede inoltre a tutti i propri tesserati di osservare scrupolosamente  le direttive emanate dal DPCM del 8  marzo 2020.

Ci auguriamo di dare al più presto notizia del ritorno alla normalità della vita sportiva e in ogni caso sarà nostra premura comunicare eventuali variazioni di programma anche in base alle direttive della federazione e delle autorità competenti.

F.C. Parabiago

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
8 marzo 2020

post

Prevenzione Covid-19.

#FERMIAMOLOINSIEME 

In questo particolare momento di emergenza sanitaria, purtroppo non possiamo andare al “campo” per giocare ed allenarsi con i nostri compagni di squadra, una condizione estrema che serve per prevenire la diffusione del virus e ritornare al più presto alla normalità.
Importante però è osservare alcune regole anche al di fuori del “Libero Ferrario”, segui le indicazioni dati dai canali ufficiali (il link a fine articolo) che si occupano della prevenzione e continua a fare attività fisica in modo intelligente, qualche esempio.. 

Per i più piccoli:
Chiedi a papà o mamma, quando non sono occupati, di fare una bella passeggiata all’aria aperta, magari portati una palla  e gioca con i tuoi genitori o con i tuoi fratelli. 

Per i più grandi:
Vai su percorsi dedicati o sulle piste ciclabili della tua zona a fare jogging unito agli esercizi che già fai durante gli allenamenti sul campo, puoi farlo con un amico o con un compagno della tua squadra, ti ricordiamo che è vietato organizzare e partecipare a partitelle su campi improvvisati dove il contatto ravvicinato con più persone è inevitabile.   

Certo, il “Libero Ferrario” e la tua squadra sono un’altra cosa, ma in compenso questo sarà un modo per tenersi in forma e aiutare tutti ad uscire al più presto da questa irreale situazione. 

F.C. Parabiago

Regione Lombardia #fermiamoloinsieme

SEGUI I CANALI UFFICIALI SULLA PREVENZIONE:

Ministero della salute

Regione Lombardia

post

Comunicato Stampa 06/03/20

ATTIVITÀ 8 -15 MARZO

Considerato il comunicato 88 della FIGC settore giovanile scolastico (vedi), il quale prevede la sospensione dei campionati di riferimento sino al 15 marzo e in relazione DPCM del 4 marzo 2020 riguardante le regole comportamentali e prudenziali per il contrasto e contenimento della diffusione del COVID-19, Football Club Parabiago comunica la sospensione fino al 15 marzo 2020, nei centri sportivi “Libero Ferrario” e “Nino Rancilio”, di  tutte le attività sportive ivi incluse le sedute di allenamento e partite amichevoli per le categorie giovanili.
Tale sospensione prevede la sola esclusione della Prima Squadra che si allenerà a porte chiuse rispettando i presupposti indicati dal DPCM del 4 marzo.

La direzione organizzativa del F.C Parabiago garantisce che ogni decisione è stata e sarà presa a seguito delle misure di legge e sempre per tutelare gli atleti e il loro staff.

Ci auguriamo di dare al più presto notizia del ritorno alla normalità della vita sportiva e in ogni caso sarà nostra premura comunicare eventuali variazioni di programma anche in base alle direttive della federazione e delle autorità competenti.

F.C. Parabiago

post

COMUNICATO SGS

«COMUNICATO UFFICIALE »

COMUNICATO UFFICIALE N. 88 del 5 marzo 2020 della FIGC settore giovanile scolastico

Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, considerata l’evolversi dello situazione epidemiologico e la sospensione nazionale delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado sino al 15 marzo 2020 al fini di tutelare tutti i tesserati che svolgono la proprio attività a livello nazionale e territoriale sentito il Presidente federale, si decreta……. 

Con estratto dal comunicato e più precisamente, per quanto riguarda le nostre formazioni, sono sospesi sino al 15 marzo i campionati agonistici delle seguenti categorie:

– UNDER 19 ( JUNIORES )
– UNDER 17 ( ALLIEVI “A” )
– UNDER 16 ( ALLIEVI “B” ) 
– UNDER 15 ( GIOVANISSIMI “A” )
– UNDER 14 ( GIOVANISSIMI “B” )

 

Per quanto riguarda le sedute di allenamento del settore agonistico giovanile seguirà nei prossimi giorni comunicazione da parte della direzione organizzativa del Parabiago Football Club.  

Per le attività di base (non agonistica) sono sospesi tutte le attività  ivi incluse le sedute di allenamento vista la criticità nel poter rispettare le raccomandazioni necessaria previste all’allegato 1/d del DPCM (misure igienico-sanitarie – distanza interpersonale di almeno 1 metro) 

Sospesi sino al 3 aprile 2020 anche tutti i tornei per il Settore Giovanile e Scolastico direttamente organizzate dalle società. 

IL COMUNICATO UFFICIALE N. 88 del 05/03/2020
Comunicato-Ufficiale-SGS-n.-88-del-5-Marzo-2020-2

 
post

SOSPENSIONE CAMPIONATI

NESSUNA GARA NEL WEEK END

Come comunicato il 2 marzo dalla Federazione Nazionale Dilettanti Delegazione di Legnano, in relazione alle misure di contenimento del contagio del virus COVID-19, i campionati che riguardano  tutte le nostre squadre  sono da ritenersi sospesi e rinviati a data da destinarsi.

Gli incontri “agonistica” rinviati : 

PRIMA SQUADRA
Campionato 26^ giornata
Gorla Minore – F.C. Parabiago

JUNIORES
Campionato 20^ giornata
Airoldi – F.C. Parabiago 

UNDER 17
Campionato 20^ giornata
Pro Juventute – F.C. Parabiago  

UNDER 16
Campionato 20^ giornata
F.C. Parabiago – Calcio Nerviano 1919

UNDER 15
Campionato 20^ giornata
F.C. Parabiago – Aurora Cerro Maggiore

UNDER 14
Campionato Primaverile 6^ giornata
Oratorio San Gaetano – F.C. Parabiago


Sospesi anche tutti i campionati delle formazioni non agonistiche e le amichevoli della scuola calcio.