post

Juniores Coppa Lombardia

« A CANZO CI SI GIOCA LA COPPA »

Juniores impegnata tra le mura amiche del Libero Ferrario, si gioca per il primo dei due match delle semi finali di Coppa lombardia, avversari l’Olimpic Trezzanese, formazione di Trezzano Rosa, paese al confine con la provincia di Bergamo e facente parte del distretto provinciale della Martesana,  serata dalla  temperatura gradevole, pubblico delle grandi occasioni in tribuna con la presenza numerosa dei sostenitori granata della Curva Est       

Dal nostro dirigente in campo Stefano Rovellini

“Partita di semifinale al “Ferrario” per i nostri ragazzi che non dovevano perdere per sperare ancora nella finale  e così è stato.
Inizio arrembante dei nostri, lottiamo su ogni pallone, Franchi a centrocampo prende in mano le redini del gioco e al quindicesimo entra in area e viene atterrato: rigore.
Dal dischetto va Rossi, tiro fuori, tutto da rifare.
Loro non ci stanno giocano bene, ma non riescono ad impensierirci grazie ad un’altra prova magistrale della nostra difesa.
Perdiamo Franchi per stiramento.
Al quarantesimo la beffa, su respinta, rovesciata senza guardare e palla nel sette 1 a 0 Trezzanese, cala il gelo.
Si va al riposo, i ragazzi si confrontano, nei loro occhi oggi non è contemplata la sconfitta.
Si ricomincia dentro Sestito, Testa, Rebasti, Caputo e Penna.
Loro non mollano, ma noi conquistiamo sempre più campo.
Azione sulla sinistra D’Eliso in scivolata in area prende l’avversario, rigore.
Tutti in silenzio, tiro e palo, siamo ancora in corsa.
Al ventesimo Sestito liberato al limite dell’area, fa partire un tiro che si insacca sotto la traversa, tifosi granata alle stelle.
Passano dieci minuti e su punizione dalla tre quarti subiamo la beffa con un colpo di testa che ci tramortisce.
Un grande tifo ci sostiene e su un cross dalla sinistra il più lesto ad arrivare sulla palla è Rebasti che insacca di testa 2 a 2 è il delirio al Ferrario.
Mancano 5 minuti, sono interminabili, ma arriva il fischio finale.
Tutti a gioire sotto la Curva Est oggi fantastica, dodicesimo uomo in campo.
Negli spogliatoi è una bolgia che si conclude con il consueto “Paolo ale”.
La strada è ancora dura e in salita, ma il primo passo lo abbiamo fatto, adesso testa alla prossima trasferta a Canzo per il match contro il Tavernerio, partita decisiva, che speriamo regali alla nostra squadra e alla società la  finale di Coppa Lombardia.
Comunque vada venderemo cara la pelle.
Grandiosi tutti, avete dato tutto sul campo.

GRANDI RAGA !


MATCH & RISULTATI