post

RESTART

D.S. AL LAVORO…

Entra nel vivo il lavoro dei nostri dirigenti per quanto riguarda l’organizzazione della prossima stagione.

Farsi trovare pronti, quando si potrà ritornare in campo, è la parola d’ordine che echeggia tra lo staff granata, già da questa settimana i direttori sportivi supportati dal neo direttore tecnico incontreranno in tutta sicurezza gli allenatori designati a guidare le squadre dal gallo sulla maglia.

Abbiamo tolto il dito dal tasto pausa…..

G.S.

Lo Stadio “Libero Ferrario”

 

post

Dal consiglio federale della FIGC

« CAMPIONATI CHIUSI »

CHIUSURA UFFICIALE di tutti i campionati dilettantistici nazionali (Serie D), regionali e provinciali, dall’Eccellenza alla Terza Categoria, è questa la decisione presa dal consiglio federale della FIGC  svoltasi oggi 20 maggio .

Dunque si dichiara concluso il campionato della nostra Prima Squadra impegnata nel girone N di seconda categoria, campionato che termina fissando la classifica alla ventitreesima giornata quando il Parabiago occupava il terzo posto a due punti dalla seconda.  

Classifiche che saranno al centro del prossimo Consiglio LND in programma venerdì 22 o al più tardi al 28 e che dovranno decidere sui verdetti di questa anomala stagione, nell’ottica di ridurre al minimo il rischio ricorsi a catena, a cercare di trovare una soluzione che possa accontentare tutti.

G.S.

post

La lettera al settore giovanile

Parabiago 05/05/2020

Cari genitori,
sono ormai trascorsi più di due mesi da quando abbiamo dovuto chiudere i cancelli dei nostri Centri Sportivi a causa dell’emergenza sanitaria legata al COVID 19, grande è stato il dispiacere di non poter accogliere i vostri ragazzi per la pratica di questo sport che tanto amiamo.

Nessuno di noi all’inizio poteva immaginare le gravi conseguenze di questa emergenza, ma le necessarie prese di posizione del governo Italiano ci hanno purtroppo messo di fronte a questa dura quanto drammatica realtà.

In questo periodo di lockdown, attraverso il nostro sito e i canali social vi abbiamo informato sulle attività della società che sempre è stata al lavoro manifestando a voi ed ai vostri figli la nostra vicinanza anche con attività on line.

Ad oggi, continua il lavoro della direzione sportiva nel progettare la prossima stagione cercando di valutare ogni scenario possibile in questa fase ancora molto incerta.

I direttori sportivi stanno lavorando quotidianamente, con l’aiuto del neo direttore tecnico, c’è grande a volontà di dare seguito alla forte crescita avuta in particolare negli ultimi due anni.

Soprattutto per quanto concerne il settore giovanile i direttori sportivi, in accordo con il responsabile tecnico, si stanno organizzando per migliorare ulteriormente la competenza degli staff, in modo che il futuro, per una società come la nostra, passi ancor di più dal vivaio.

La volontà è quella di confermare il numero di squadre, mantenendo la buona competitività dimostrata in questa stagione, tutto questo grazie anche alla capacità e alla funzionalità dei nostri centri sportivi che hanno tutta la capacità di far rispettare spazi e distanze, particolare fondamentale per il futuro.

Siamo in attesa di sapere dalla FIGC e dai nostri Comitati di competenza (Comitato Regionale Lombardia e Delegazione di Legnano) notizie utili in merito alle modalità della ripresa delle attività, senza le quali commetteremo l’errore di dare certezze che non sono nelle nostre facoltà.

Sarà nostra premura tenervi informati sugli sviluppi della situazione anche attraverso il nostro sito ufficiale e i canali social che vengono costantemente aggiornati.

Per concludere, un infinito ringraziamento e plauso al lavoro portato avanti dai nostri allenatori e dirigenti nel mantenere i contatti con i propri giocatori, continuando a far allenare i ragazzi da casa.

Rimane da parte nostra forte il desiderio e la volontà di ricominciare a praticare questo meraviglioso sport.

La presidenza: Stefano Tunesi, Gianluca Brambilla
Il consiglio direttivo F.C Parabiago

Lo Stadio “Libero Ferrario”

 

post

In preparazione la prossima stagione

« F.C. PARABIAGO.. C’È  »

Anche per il Parabiago Football Club è iniziata la cosiddetta “Fase 2”

Con l’autorizzazione degli organi competenti si è potuto dare il via alla ripresa della manutenzione dei nostri centri sportivi, “Libero Ferrario” e “Nino Rancilio” per renderli disponibili in tutta sicurezza quando le attività potranno riprendere. 

Intanto continua il lavoro della direzione sportiva nel progettare la prossima stagione cercando di valutare ogni scenario possibile in questa fase ancora molto incerta.

parabiago-calcio-mister-rocco-crippa

il D.T. Rocco Crippa

Di certo è che i D.S. Longoni, Di Bello e Sacchi stanno lavorando quotidianamente, con l’aiuto del neo direttore tecnico Crippa, c’è grande volontà di dare seguito alla forte crescita avuta in particolare negli ultimi due anni.

Sopratutto per quanto concerne il settore giovanile i direttori sportivi, in accordo con il responsabile tecnico Crippa, stanno organizzando per migliorare ulteriormente la competenza degli staff, in modo che Il futuro, per una società come la nostra, passi ancor di più dal vivaio.

La volontà è quella di confermare il numero di squadre, mantenendo  la buona competitività dimostrata in questa stagione.
Tutto questo grazie anche alla capacità e alla funzionalità dei nostri centri sportivi che hanno tutta la capacità di far rispettare spazi e distanze, particolare fondamentale per il futuro

Lo Stadio “Libero Ferrario”

Aspettando le decisioni della federazione e delle autorità competenti, in merito alle modalità della ripresa delle attività,  senza le quali commetteremo l’errore di dare certezze che non sono nelle nostre facoltà, continueremo a lavorare per farci trovare pronti nel ricominciare a fare calcio e a fornire tutte le risposte relative alla nuova stagione. 

Per concludere, un infinito ringraziamento e plauso al lavoro portato avanti dai nostri allenatori e dirigenti nel mantenere i contatti con i propri giocatori,  continuando a far allenare i ragazzi da casa.

G.S.

post

COMUNICATO LND del 10 APRILE

« ESTENSIONE SOPENSIONE ATTIVITÀ »

Comunicazione del 10 Aprile 2020 LND

La Lega Nazionale Dilettanti, prendendo atto delle nuove disposizioni contenute nel DPCM del 10 aprile 2020, ha esteso la sospensione delle attività regionali e provinciali, dilettantistica e giovanili sino a tutto il 4 maggio 2020, con ciò si intendono sospese gare ufficiali, gare amichevoli nonché sedute di allenamento di tutte le categorie.

Resta ferma ogni riserva di adottare eventuali ulteriori provvedimenti che si rendessero necessari all’esito di specifiche indicazioni provenienti dalle Autorità sanitarie e, comunque, contenute in successivi provvedimenti legislativi.

post

LND AUGURI PASQUALI

Festività pasquali,
il messaggio del Presidente Sibilia

Il tradizionale appuntamento con gli auguri per la Santa Pasqua, quest’anno è ancora più denso di significati. Una ricorrenza nella quale eravamo abituati a tirare il fiato prima del rush finale dei nostri campionati, o a celebrare i nostri giovani al Torneo delle Regioni, oppure ad accarezzare il sogno di alzare al cielo un trofeo, a coronamento degli sforzi di un’intera stagione. Ma era anche un momento per ritrovarci con i nostri cari e condividere un messaggio di speranza. Un messaggio che oggi vorrei arrivasse ancora più forte a tutte le società, ai loro dirigenti, ai calciatori e alle calciatrici, ai tecnici, agli arbitri e ai volontari di quello straordinario mondo quale è la Lega Nazionale Dilettanti.

Donne e uomini che come tutti gli italiani si trovano a lottare contro un nemico subdolo e invisibile, micidiale come un cecchino. Un nemico, il virus, che ha stravolto la nostra quotidianità, che ha limitato la nostra libertà e che ci ha posto nell’incertezza, con gravi interrogativi sul nostro futuro. Tra le tante privazioni, anche quella di dover rinunciare al nostro amato calcio. Che per noi Dilettanti, lo rivendico con orgoglio, non rappresenta un semplice svago. Piuttosto è un argine alla solitudine, un baluardo a difesa dei valori più autentici dello sport e un meraviglioso strumento di coesione sociale.

Ora siamo fermi, ma quando si è fermi ci si può concentrare meglio e pensare, con calma e razionalità. È ciò che dobbiamo fare, tutti insieme uniti, immaginando il modo migliore per ripartire quando l’emergenza sarà cessata. Per ritrovare lo slancio serviranno unità d’intenti e la rinuncia ad ogni personalismo. La LND sarà al fianco delle Società, cercando insieme alle istituzioni civili e sportive le migliori soluzioni a sostegno del calcio dilettantistico.

Torneremo a giocare ed ad abbracciarci per un gol, ad esultare per una vittoria o a consolarci per una sconfitta. Ma sempre con la certezza di aver fatto tutto il possibile, nel rispetto delle regole e degli avversari, guidati dalla nostra inesauribile passione. Anche per questo vorrei che la Pasqua fosse per tutti davvero un passaggio – nel suo significato più autentico – verso un orizzonte di speranza e di rinascita. È questo il sentito augurio – insieme al Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti – che rivolgo a tutti voi.

Cosimo Sibilia
Presidente Lega Nazionale Dilettanti

 

post

Keep fit play at home

#IOFACCIOSQUADRADACASA

Mentre continua questo particolare momento di emergenza sanitaria e il nostro “Libero Ferrario” rimane ancora privo della vitalità delle squadre dal gallo sulla maglia, lodevole è l’ iniziativa dei nostri Under 15 che hanno deciso di non arrendersi e di continuare, anche se virtualmente, a “fare spogliatoio” temine puramente calcistico che esalta la forza di gruppo.
Ed è proprio attraverso una piattaforma di Video Chat che i ragazzi si ritrovano guidati dai dirigenti di squadra e dal proprio mister per eseguire alcune attività fisiche ma sopratutto nel ritrovarsi a condividere tutti insieme questo particolare momento lontano dal campo.

L’iniziativa ha avuto sin da subito il pieno appoggio della società e spera che venga presa come ispirazione da tutte le altre squadre granata. 

Roberto Caruso dirigente di squadra ci racconta nel dettaglio l’ottima iniziativa intrapresa:

Il nostro gruppo Under 15 ha deciso di non arrendersi alla noia che in questi giorni sta colpendo un po’ tutti, soprattutto quei ragazzi abituati a rincorrere il proprio sogno ogni volta che scendono in campo con la propria squadra.

Noi dello staff, Mister Pace, Mister Ghezzi, con i dirigenti Radrizzani e Caruso dopo una breve consultazione piena del solito entusiasmo abbiamo radunato in video conferenza tutti i ragazzi della nostra squadra, ed insieme a loro siamo riusciti ad organizzare un torneo a punti dove parteciperanno tutti i 18 atleti.
Abbiamo pensato che questa iniziativa oltre ad avere lo scopo di mantenere la forma fisica farà certamente ritrovare l’entusiasmo di gruppo che ci contraddistingue.

Il torneo si svolgerà con i ragazzi divisi in due squadre,9 atleti si affronteranno 2 volte a settimana in gare fatte di giochi con e senza palla.
In video chat si sfideranno 2 atleti di squadre differenti ed il galletto che svolgerà nel miglior modo possibile l’esercizio a tempo vincerà lo scontro, la squadra che vincerà più sfide si aggiudicherà 1 punto.
Ma non finisce qui!
Ogni galletto potrà aiutare la propria squadra a vincere la sfida finale facendo dei video free style che verranno giudicati dalla gran giuria formata dallo staff, se la prestazione sarà soddisfacente verrà aggiunto 1 punto in classifica per la propria squadra.

Siamo solo all’inizio ma di una cosa siamo certi, ne vedremo delle belle e torneremo a sorridere insieme come se fossimo al campo.

Noi non molliamo!
Forza Parabiago!

#IO MI ALLENO A CASA 

post

COMUNICATO LND del 2 APRILE

« RINNOVO SOPENSIONE ATTIVITÀ »

Comunicazione del 2 Aprile 2020 LND

Con riferimento al decreto emanato del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1 aprile 2020, la Lega Nazionale Dilettanti
comunica la SOSPENSIONE di tutta l’attività regionale e provinciale, dilettantistica e giovanile, fino al 13 APRILE 2020 con ciò intendendosi sospese gare ufficiali, gare amichevoli nonché sedute di allenamento di tutte le categorie.

post

NON CI FERMIAMO….

« F.C. PARABIAGO.. C’È  »

Ormai è da più di un mese che la palla non rotola più, siamo alle prese con una situazione di emergenza mai vista prima, il Parabiago Football Club si unisce al dolore del paese per le vittime di questa pandemia e nello stesso tempo fa il tifo per tutti coloro stanno lottando per vincere su questa situazione straordinaria.

Per quanto ci concerne, anche stando lontano dai campi da gioco, stiamo programmando e lavorando con la collaborazione della federazione per essere pronti a ripartire con un rinnovato slancio appena le disposizioni delle autorità lo consentiranno.

A tutti i nostri sostenitori e a voi che vestite la maglia granata, va tutta la nostra fiducia, convinti che saprete anche in questi giorni di rinunce e sacrificio saprete condividere e sostenere i nostri colori con l’augurio di ritrovarci per ripartire insieme più forti di prima.

G.S.

In merito al futuro delle attività e in questo contesto di incertezze siamo a proporvi un articolo che racchiude l’intervista rilasciata a RAI radio Uno da Cosimo Sibilla presidente della Lega Nazionale Dilettanti sulle difficoltà, ma anche le speranze, che il nostro sport sta vivendo.

LEGGI L’ ARTICOLO:

«IL CALCIO DEL “CAMPANILE”»

post

Intervista al presidente LND

«IL CALCIO DEL “CAMPANILE”»

A volte i media parlano spesso del calcio dei grandi, la serie A con i suoi campioni milionari e tutto quello che ci sta dietro, però questi campioni percentualmente rappresentano una componente irrisoria del sistema calcio, una nicchia sicuramente pesante dal punto di vista economico ma il calcio italiano nasce e si sviluppa grazie alla sua base formata delle 10.000 società dilettantistiche che con oltre un milione di tesserati non possono che essere protagonisti assoluti del movimento calcistico- sportivo ma anche della parte socio culturale Italiana.
Un movimento quello del calcio dilettantistico che in questo delicato momento per il paese non è esente da una  crisi fortissima.

Vogliamo proporvi un estratto dell’intervista andata in onda il 28 marzo nel corso della trasmissione di RAI Radio Uno “Sabato Sport” dove era ospite il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilla che rispondeva ai quesiti del intervistatore:

  • Buon pomeriggio presidente Sibilla, allora numeri spaventosi, che magari sarà lei stesso a fornirci nel dettaglio, Io mi limito soltanto a dire che delle quasi 9500 società in Italia almeno 3000 rischiano di sparire proprio a causa del lungo stop causato dalla situazione coronavirus

«Abbiamo evidenziato tutto questo in una relazione che abbiamo portato in federazione attraverso i nostri consulenti, abbiamo rilevato che con l’emergenza coronavirus potremmo avere una chiusura di circa 3000 società Il 30% sulle oltre 10000 che attualmente sono iscritti ai nostri campionati. In Lombardia e in Veneto  abbiamo interrotto i nostri campionati il 23 febbraio, diciamo che abbiamo assunto una decisione coerente con quello che era il momento, non abbiamo in un certo senso Inseguito gli eventi me li abbiamo anticipati e quel domenica abbiamo bloccato solo in Lombardia oltre 2000 partite poi abbiamo avuto altre ordinanze dei presidenti di regione per l’Emilia Romagna per le altre regioni e quindi ci siamo preoccupati immediatamente di bloccare tutti i nostri campionati che tuttora sono bloccati. »

  • Presidente cosa chiedete alle istituzioni con tutta ragione perché si tratta anche delle scuole calcio dove le famiglie mandano i propri figli e dove lo sport ha anche una valenza sociale e questo rappresenta un tema importantissimo

«Noi partiamo dai campionati regionali a partire dalla terza categoria e raggiungiamo l’eccellenza poi abbiamo i campionati interregionale campionato nazionale di Serie D il calcio a 5 calcio femminile il beach soccer d’estate. Ecco questo è il nostro mondo fatto da migliaia di società che raggruppano il 98% dei tesserati alla Federcalcio.Nella relazione abbiamo inserito proprio questo abbiamo chiesto che ci sia una adeguata attenzione che dopo questa parentesi tristissima dell’emergenza ci possa essere questa attenzione forte che dobbiamo avere come  attività di base, come calcio dilettanti e calcio giovanile.Cioè abbiamo chiesto che per esempio una vicinanza per quando avviene per il pagamento delle concessioni degli  impianti sportivi, e per la retribuzione dei collaboratori sportivi, abbiamo chiesto la rivisitazione della legge Melandri anche per quanto riguarda il calcio dilettantistico.Abbiamo cercato di dire che noi ci siamo sempre sostenuti da soli con l’aiuto essenziale che parte dai piccoli imprenditori, dai commercianti, agli artigiani, dal ristoratore che a volte offre il suo contributo regalando una pizza ai calciatori, ecco tutto questo è la fotografia del supporto  economico di cui beneficiamo noi “Dilettanti” un settore imprenditoriale reale del paese che è in crisi e quindi mette in crisi tutto il nostro sistema, ci rendiamo conto che ci sono in questo momento la priorità massima è quella di chiudere nel più breve tempo possibile questa emergenza sanitaria  e di raggiungere l’obiettivo che questo questo virus diventi  solo un ricordo ma subito dopo dobbiamo pensare a ripartire perché se riparte il nostro calcio riparte il calcio del “campanile” convinti che ripartirà l’intero paese regalando  un sorriso per tutti. »

  • A proposito di ripartenze state pensando a quando si potrà ricominciare c’è un progetto di riprendere da dove si è interrotto, oppure potrebbe in qualche modo prevalere la voglia e l’esigenza di fermarsi qui per quest’anno.

«Per quanto riguarda la Lega Dilettanti è quello di portare avanti i campionati, ovviamente se sarà possibile, con l’ assoluto concetto che prima bisognerà  chiudere l’emergenza virus e dopo riprendere i campionati, perché noi pensiamo che l’unico giudice debba essere il rettangolo di gioco solo così potremmo evitare che ognuno si possa  sentire danneggiato evitando che qualcuno possa usufruire in modo strumentale di questa situazione, assolutamente noi dobbiamo portare a termine campionati, dobbiamo far sì che le promozioni e retrocessioni siano sancite dal rettangolo di gioco, ecco  penso che se riusciremo a ripartire anche nella seconda metà del mese di maggio noi entro il 30 giugno possiamo portare a termine i nostri campionati. »

Intervista tratta da:  RAI Radio Uno “Sabato Sport” 

post

Sostegno Emergenza Covid-19.

#FERMIAMOLOINSIEME 

Parabiago Football Club condivide e invita a sostenere la raccolta fondi intrapresa da Regione Lombardia per sostenere le strutture sanitarie, i medici, gli infermieri e tutto il personale che in questi giorni sta combattendo una durissima battaglia per sconfiggere il Covid-19.

F.C. Parabiago

Sostieni l’emergenza COVID-19, il tuo aiuto è prezioso
Entra nella pagina dedicata di regione Lombardia:

 

SEGUI I CANALI UFFICIALI SULLA PREVENZIONE:

Ministero della salute

Regione Lombardia

post

Keep fit play at home

#IO MI ALLENO A CASA 

In tempi di emergenza Coronavirus allenarsi al nostro “Libero Ferrario” non è possibile visto l’ordinanza restrittiva e il giusto invito di stare a casa.
Ecco allora che Centro Sportivo Italiano presenta il progetto Keep fit! Play at home: proposte ed esercizi per allenarsi a casa.
Grazie alla creazione di video tutorial su come allenarsi a casa, bambini e ragazzi di tutte l’età possono continuare a praticare attività sportiva nel loro ambiente domestico.

Le proposte possono essere sviluppate in casa, da soli o in compagnia dei familiari.
Non c’è contatto fisico ma sempre una base motoria e tecnica.
I video sono stati realizzati grazie all’idea del nostro consulente tecnico del settore di base Daniele Tacchini

Come nasce l’idea del progetto Keep fit! Play at home?
A spiegarlo è lo stesso Daniele Tacchini, ideatore del progetto: «L’idea nasce da una telefonata con Liu Sheng, presidente di Italocina Sport di Tianjin.
In questa situazione d’emergenza, la richiesta dei colleghi cinesi è arrivata per dare un supporto ai nostri mister cinesi. Ho quindi elaborato una serie di proposte divertenti che diventati dei tutorial video».
Nato come progetto di solidarietà e formazione verso la Cina, si sta trasformando in un movimento open source, utile anche a emergenza sanitaria finita, per stimolare e valorizzare il gioco reale dei bambini: molto meglio che stare incollati ai videogame».

La speranza è di lanciare messaggi di uno sport pronto a ripartire e che, nonostante l’emergenza sanitaria, non resta fermo ma si rimette in gioco con nuove idee.
I sentimenti hanno bisogno di pensieri positivi e apparentemente impossibili.

SCARICA IL MANUALE  ” GIOCHIAMO IN CASA” di Daniele Tacchini:

 

SEGUI I VIDEO TUTORIAL DEL ALLENAMENTO 

 
TUTORIAL DIVISI PER FASCE DI ETA’

Fascia età 5/8 anni
Ball mastery (tecnica e trattamento palla)
Traditional games (bocce, bowling con la palla)
Balloons (tecnica e trasmissione con palloncini)

Fascia età 9/11 anni
Ball mastery
Traditional games
Balloons
Acrobatics (capovolte, gesti tecnici con palla spugna, su materassino)
Juggling football (giocoleria con palline da tennis abbinata a tecnica)
Cognitive (English / Math) & Psychokinetic Games

Fascia età 12/14 anni
Ball mastery
Traditional games
Balloons
Acrobatics
Juggling football

LINK ALLA PLAY LIST VIDEO