post

Da Sport Legnano

Sport Legnano 2 Gennaio 2019

Intervista a Diego Maddestra

Parabiago per la continuità

Capitan Maddestra: “Abbiamo lavorato bene per farci trovare pronti alla ripresa”

Il nostro capitano Diego Maddestra spiega i buoni propositi della squadra a Sport Legnano.

LEGGI L’ARTICOLO:
sportlegnano

post

1^Squadra cronaca 27^ giornata

Campionato girone N  27^ Giornata
F.C. Parabiago – Oratoriana Vittuone : 4 – 2

«FILOTTO»

Si torna a giocare nel nostro “Libero Ferrario” per la 27° giornata di campionato (12° di ritorno) dopo la pausa del week end scorso per le festività Pasquali.

La squadra di Mister Rocco Crippa arriva a questo incontro dopo ben 7 vittore consecutive ed un girone di ritorno veramente esaltante: 26 punti fatti su 33 disponibili, 25 reti realizzate contro le sole 7 subite…

La squadra ospite di questa giornata è l’Oratoriana Vittuone: squadra in buona forma, con una scalata in classifica, nel girone di ritorno, dal 15 esimo posto all’11 esimo, e che ha “fame” di punti per non entrare nella “lotteria” dei play-out.

Le premesse per vedere una bella partita e combattuta ci sono tutte: anche grazie ad una bellissima giornata di sole e un campo, come al solito, in perfette condizioni.

Primo tempo

La partita inizia con un buon ritmo offensivo per il Parabiago: la prima azione è costruita sulla sinistra del nostro attacco che porta Fogagnolo ad un passo dalla conclusione vincente, occasione sventata dal fulmineo recupero della difesa avversaria.

La prima vera conclusione della partita è del nostro Capitan Minoggio che tira in porta, senza impensierire però l’estremo difensore avversario, dopo essere rientrato dalla destra.

L’Oratoriana Vittuone non sta a guardare e prima, su rinvio corto da calcio d’angolo trova un bel tiro che impegna il nostro portiere Rattà, e poi al 14° trova il gol del vantaggio: sfruttando la confusione difensiva che contraddistingue la difesa granata in questi primi minuti di gara, si trovano due giocatori avversari contro solo un nostro difensore, ed è un gioco da ragazzi avere la meglio ed insaccare.

Il gol subito ci dà la carica per cominciare ad impossessarci della partita, con molte azioni ma poca precisione al tiro finale.

Alla mezz’ora è ancora l’Oratoriana Vittuone a sfiorare il gol del raddoppio su contropiede ben orchestrato, il tiro ad incrociare sfiora il secondo palo.

I ragazzi granata capiscono che bisogna aumentare i ritmi di gioco per cercare il gol del pareggio, giocando anche un po’ di più sulle fasce esterne dove iniziano a spiovere cross importanti, ed in uno di questi dalla destra, al 41°, è bomber Sacchi che trova l’incornata vincente per l’1-1.

Si va al meritato riposo per i giocatori con il risultato di 1-1.

Secondo Tempo

L’Oratoriana Vittuone rientra in campo con un buon piglio e subito nei primi minuti conquista un calcio di rigore, che il numero 10 realizza spiazzando il nostro Rattà.

Mister Rocco Crippa corre subito ai ripari e al 55° entra l’attaccante Diego Maddestra per il difensore Igor La Greca.

Il gol del pareggio non si fa attendere molto: una bella palla centrale di Rizzo libera Sacchi davanti al portiere che insacca con freddezza e precisione.

L’Oratortiana Vittuone risente del gol subito e il Parabiago capisce che può fare sua l’intera posta in gioca.

La tripletta per Bomber Sacchi arriva dopo 2 minuti: rimessa laterale battuta velocemente, trova Sacchi al di là di tutti (ricordiamo che da regolamento nelle rimesse laterali non c’è fuorigioco) che aggancia perfettamente, e non era facile, e con un gran tiro al volo gonfia la rete!

Per Gianmaria Sacchi è 27 esimo gol di questo campionato! Non abbiamo più aggettivi per descriverlo!

L’Oratoriana Vittuone ha ancora un sussulto d’orgoglio e su calcio piazzato, la difesa del Parabiago perde l’attaccante a centro area, ma la sua girata per nostra fortuna è fuori di poco.

Risponde ancora bomber Sacchi con un tiro a giro che si stampa sulla traversa, sfiorata l’occasione di chiudere la partita.

Occasione, però, che si ripresenta pochi minuti dopo, Rizzo si defila sulla sinistra e serve Maddestra completamente smarcato a centro area che non può fare altro che segnare per chiudere definitivamente la partita.

Finisce con un bel 4-2 per il Parabiago e l’ottava vittoria di fila…

Commento Finale

Una partita che il Parabiago ha voluto fare sua in tutti i modi contro un’ottima Oratoriana Vittuone, a cui, per come ci ha affrontato, auguriamo il meglio per questo finale di stagione.

Rispetto alle partite precedenti c’è forse stato qualche errore di troppo, in generale, ma sicuramente si è fatto sentire il primo caldo primaverile.

Sottolineiamo anche l’ottimo acume tattico di Mister Crippa, che con i quattro cambi ha ridisegnato l’assetto della squadra, dando nuova linfa al nostro gioco.

Ora a tre giornate dalla fine i punti in palio sono ancora 9: abbiamo 4 punti di svantaggio verso la prima Accademia Settimo (che dobbiamo però ospitare fra 15 gironi in casa, ma deve recuperare in settimana una partita), mentre, grazie al concomitante pareggio della terza in classifica Real Vanzaghese Mantegazza contro il Canegrate, aumenta il nostro distacco verso, appunto, la terza forza del campionato.

Dunque, un girone tutto da seguire perché i giochi non sono ancora del tutto fatti!

Appuntamento a domenica prossima: ci aspetta una trasferta delicata e importante contro la Marcallese.

Corrispondente dal campo: Marco Di Bello
Cronaca di: M. A. 

Risultati GIRONE  
parabiago-calcio-prima-squadra-risultati-27-giornata 

Classifica

 

 


post

1^Squadra cronaca 23^ giornata

Campionato girone N  23^ Giornata
F.C. Parabiago – S. Giuseppe Arese: 5 – 0

«PARABIAGO FORZA 7»

Partita di recupero (la 23* giornata) per il Parabiago di Mister Rocco Crippa.

Recupero dovuto al blocco totale, da parte della Lega, del week end calcistico del 3-4 marzo dovuto alle copiose nevicate dei giorni precedenti, il blocco ha anche “colpito” il Parabiago dove però la domenica mattina aveva il campo in perfette condizioni per disputare la partita grazie al nuovo campo sintetico di nuova generazione… uno dei pochissimi in zona!

Partita importante che ci può catapultare per almeno 48 ore primi in classifica, visto che l’Accademia Settimo gioca il suo recupero il 31 marzo e poi deve ancora recuperare altre due partite: ma come sappiamo le partite bisogna giocarle e sulla carta nulla nel calcio è mai scontato.

La nostra squadra avversaria di oggi è il San Giuseppe Arese Calcio che arriva dalla sconfitta casalinga ad opera del Sant’Ilario e si pone come undicesima forza della classifica.

I granata del Parabiago arrivano a questo incontro in uno stato psico-fisico ottimale dopo la convincente vittoria contro il Cuggiono di quattro giorni fa che ha portato la striscia di vittorie a ben sei consecutive!

Partita che inizia subito a ritmi altissimi, dopo pochissimi secondi è il nostro bomber Gianmaria Sacchi che ha l’occasione da gol, ma la tira clamorosamente alta sulla traversa!

Dopo due minuti è un tiro dell’Arese da fuori area, ma Lella para tranquillamente.

È un Parabiago che vuole vincere, un altro tiro da fuori area di capitan Minoggio, su una percussione sulla destra di Terreni, vede il portiere (bravissimo) avversario tirare fuori la palla dal sette della porta.

Il gol è nell’aria, infatti bastano pochi giri di lancette per vedere il gol di sinistro di Sacchi, lesto a riprendere una respinta corta in area avversaria.

Il gol del vantaggio non smorza la voglia e il pressing del Parabiago e al 15° (azione successiva del gol)) va ancora in rete, da una respinta appena fuori area dopo calcio d’angolo è Capitan Minoggio a insaccare con un tiro al fulmicotone.

La partita cala leggermente nei ritmi con il Parabiago che controlla agevolmente la partita.

Unica azione di nota da parte dell’Arese è il calcio di punizione decretato per fallo di Mussaro (con ammonizione, ma diciamo, spesa bene) da una loro ripartenza, punizione da posizione appena fuori l’area di rigore ma che non ha alcun esito.

Alla mezz’ora altra occasione per il Parabiago: cross pennellato di Zucchetti che trova Sacchi, ma il tiro questa volta non è preciso.

Il Parabiago trova il terzo eurogol con Yuri Zucchetti da 35 metri: tiro dalla fascia sinistra di competenza che sembra un cross ma si insacca nell’angolino della porta, ingannando il portiere che riesce solo a sfiorare.

Dopo un minuto, da calcio di punizione dal limite dell’area di rigore, è ancora Minoggio che la calcia in maniera precisissima dove ancora una volta il portiere avversario non può nulla.
 

Il primo tempo si conclude con un rotondo 4-0 per il Parabiago.

Ripresa che vede l’Arese cambiare qualche giocatore, mentre il Parabiago si presenta con l’undici inziale.

Secondo tempo a ritmi bassi visto il risultato: il Parabiago cerca il giro palla e controlla ogni azione dell’Arese.

Mister Crippa ordine i primi cambi della partita: dentro Samba e Venuto per Sacchi (con classica e dovuta standing ovation del pubblico) e Mussaro.

Prima mezz’ora che non vede azioni degne di note, mentre la partita sembra pian piano chiudersi così è Diego Maddestra a trovare il gol personale di testa con incornata vincente a difesa schierata.

Abbiamo ancora altre occasioni per andare in gol con Samba dove nella prima manca di freddezza nella conclusione finale tirando di poco fuori e la seconda dopo una sgroppata di 40 metri, entra in area di rigore (e doveva subito tirare) ma un difensore avversario con una estrema entrata gli porta via la palla.

Ultimissima occasione, a pochi minuti dalla fine, con un pallone che rimbalza più volte davanti al portiere avversario e nei due tiri viene rimpallata fortunosamente dalla difesa.

Finisce 5-0 !

Settima vittoria di fila per i ragazzi granata e tre punti messi “in cascina” per questo finale di stagione in “alta quota”

Partita che ha visto tutti i nostri giocatori giocare alla grandissima, ma volevamo però sottolineare la strepitosa partita di Capitan Minoggio: oltre alla doppietta personale, è stato il padrone incontrastato del centrocampo!

Ora aspettiamo i risultati dei recuperi dei nostri avversari, godendoci come detto, per 48 ore, il primato in classifica.

Ora, week end di riposo per le festività di Pasqua, da martedì prossimo ripresa degli allenamenti per il rush finale del campionato.

Corrispondente dal campo: Marco Di Bello
Cronaca di: M. A. 

Classifica GIRONE N  aggiornata ai recuperi del 29/03
parabiago-calcio-prima-squadra-calassifica-26-giornata 

 

 


post

1^Squadra cronaca 26^ giornata

Campionato girone N  26^ Giornata
U.S. Cuggiono – F.C. Parabiago: 1 – 2

«PER SEI VOLTE DI FILA»

Undicesima di ritorno e 26° giornata per i ragazzi granata guidati dall’attento e preciso Mister Crippa.

Ostica trasferta quella odierna per i galletti: si va a Cuggiono, una squadra in lotta per entrare nei play off e, soprattutto, in salute, visto che viene da due vittorie consecutive.

Il Parabiago, invece, arriva a questo incontro con ben cinque vittorie consecutive, di cui le ultime tre, come dicono gli inglesi, clean sheet, ovvero senza subire reti e in gol per 7 volte.

Partita che inizia subito a ritmi elevati per entrambe le compagini, però è, soprattutto, il Cuggiono nei primi minuti a cercare gli spazi per gli inserimenti, ma al 14° minuto è una apertura del bomber Sacchi che trova Davide Giuliani smarcato al limite dell’area che fa partire un missile terra-aria che si insacca sotto la traversa per il gol del vantaggio.

Il Cuggiono, non ci sta e cerca di fare gioco ma le nostre ripartenze fanno male, è infatti da una di queste, costruita a centrocampo, libera Diego Maddestra davanti al portiere che questa volta non sbaglia e sigla la rete del 2-0.

Primo vero tiro nella nostra porta per il Cuggiono alla mezz’ora, ma tiro che sfila alla sinistra di Lella.

Al 40° con una bella azione in velocità, il Cuggiono conquista un rigore: sul tentativo dell’attaccante di rientrare, Mussaro va poco oltre la regolarità ed entra in contatto con l’avversario, per l’arbitro non ci sono dubbi è rigore. Rigore che viene tranquillamente trasformato.

Si va negli spogliatoi sul punteggio di 2-1 in favore dei granata.

Secondo Tempo che inizia subito con il forcing del Cuggiono, per riacciufare almeno il pareggio.

Primo tiro interessante del Cuggiono verso la nostra porta: tiro a giro sul secondo palo, è però troppo lento e Lella blocca tranquillamente.

All’11° il nostro portiere Lella raccoglie un rinvio impreciso di Mussaro: per l’arbitro è passaggio volontario verso il portiere e decide per una punizione a due in area di rigore. Naturalmente, una punizione pericolosa che viene però sventata dal nostro numero uno con una vera parata d’istinto.

Gli animi in campo si “scaldano” per per qualche fischio errato dell’arbitro, e, conseguentemente, cominciano a fioccare i primi cartellini gialli.

Mister Crippa effettua il primo cambio: dentro Federico Terreni per l’infortunato (botta al ginocchio) Riccardo Fogagnolo.

Ora la partita diventa molto confusa senza grandi spunti degni di nota, ma solo rilanci lunghi difficilmente controllabili.

Da uno di questi rilanci, è però il Cuggiono che costruisce un’altra buona occasione: due tiri da breve distanza che vengono murati da una pronta e attenta difesa granata.

Sul finale bella azione ancora di Maddestra che porta avanti il contropiede, passa in mezzo per Fumo, al rientro dopo un po’ di tempo e subentrato a Mussaro, che scarta il primo uomo ma non riesce a concludere il secondo dribbling che l’avrebbe portato al tiro.

La partita si conclude 2.-1 per il Parabiago, grazie ai due gol siglati nella prima frazione di gioco.

Bella e, soprattutto, importante vittoria quella di oggi: seppur soffrendo a sprazzi e non riuscendo, per il campo non in perfette condizioni e la forte  pressione avversaria, ad esprimere il migliore gioco, la squadra rimane quadrata e porta a casa tre punti importantissimi per la classifica.

Tre punti che ci fanno restare secondi in classifica che ci fanno accorciare il divario con la prima (anche se deve recuperare ancora due partite, ma oggi sconfitta) e che fanno allungare la classifica sulla quinta (divari importanti in chiave play off).

Note di merito oggi: per Giuliani sempre capace di tenere calma la squadra e di andare a rete, per Maddestra che come abbiamo detto è ritornato al gol e per il centrale di difesa Marco Sequi che ha giganteggiato nella nostra area di rigore, soprattutto sulle palle aeree dove non ha mai sbagliato un intervento anticipando sempre gli avversari.

Ora prima della pausa di Pasqua, si torna giovedì 29 marzo al Ferrario (ore 20.30) per il recupero della partita del 4 marzo contro il San Giuseppe Arese Calcio, giornata calcistica bloccata dalla Lega per la neve anche se il nostro campo sintetico di nuova generazione, la domenica mattina era in perfette condizioni!.

M.A.

RISULTATI GIRONE N 26^ Giornata
parabiago-calcio-prima-squadra-risultati-26-giornata

  Classifica GIRONE N