post

Juniores 20^ Campionato

« TRASFERTA AMARA »  

La quinta giornata di ritorno vede impegnati i ragazzi di Mister Tunesi nella difficile trasferta contro i pari età del Centro Giovanile Boffalorese .
 
In una bella giornata con un tiepido sole e con una buona cornice di pubblico ,su un terreno molto molle e scivoloso ,il Parabiago è ancora una volta molto rimaneggiato ,cosa che costringe il mister a scelte quasi obbligate per gli undici iniziali ,e che vede anche l’innesto di tre ragazzi del 2003 per rimpinguare la rosa a disposizione.
 
Le premesse per una vittoria ci sono tutte , in quanto i galletti granata ,ricordando molto bene la partita di andata ,finita con un pareggio ,molto stretto ,hanno la voglia di mantenere almeno inalterate le distanze dalla prima in classifica ,e anche di difendere   la seconda posizione in campionato ,purtroppo nessuna di questi due buoni propositi si realizzerà, in quanto il campo premierà la squadra di casa con una vittoria per 3 a 1.
 

La partita

Nel primo tempo ,classica fase di studio iniziale , poi le due squadre a causa delle condizioni del campo ,iniziano a cercare con lanci lunghi i propri attacchi ,nessun tiro nello specchio della porta per i padroni di casa ,e dunque nessun effettivo pericolo per i granata ,ma in questa fase si segnalano tra gli avversari l’attaccante centrale e l’ala destra molto bravi tecnicamente ,che iniziano ad impegnare la nostra difesa.
Il Parabiago ha invece due belle occasioni la prima con Anticoli che dopo tre rimpalli vinti dal limite dell’area sfiora con un bel destro la traversa , la seconda con Prencipe che di testa  a due metri dalla porta colpisce ,ma sfortunatamente la palla va fuori.
 
Si va all’intervallo sullo  0 a 0, Mister Tunesi sprona la squadra a dare il massimo nel secondo tempo alla ricerca della vittoria.
 
Nei primi quindici minuti il Parabiago mette nell’angolo la Boffalorese che non riesce ad uscire dalla propria area innumerevoli i calci d’angolo e le punizioni a nostro favore in questa fase ,e tre occasioni veramente clamorose e  pregevoli ma assai sfortunate di Marchese e Cigolotti di testa ,e di  Prencipe che colpisce la parte bassa del palo.
 
Il gol granata è nell’aria , ma come accade spesso nel calcio ,la squadra di casa con un tremendo uno due al 65esimo e al 70esimo si porta sul 2 a 0 a suo favore ,approfittando assai cinicamente di due errori ingenui di posizione ,il primo individuale di un nostro difensore che lasciava scoperta la sua zona di competenza , la seconda con uno sbilanciamento ,forse un po’ eccessivo di tutta la squadra ,che regalava un pericoloso uno contro uno ,che il nostro difensore centrale non riusciva a contrastare .
 
A questo punto cambi obbligati per Mister Tunesi che inseriva due nuove punte giocando di fatto con quatto attaccanti , e scatto d’orgoglio dei granata che riaprivano la partita con un rigore procurato da Cigolotti e ben trasformato da Susini ,tutti credevano almeno nel pareggio sul 2 a 1 ,ma su un corner subivamo il gol del 3 a 1 che chiudeva di fatto la partita.
 
MVP della gara senza alcun dubbio a Capitan Marrale, (nella foto) un po’ in ombra fino al 2 a 0 ,ma poi artefice principale , del tentativo di rimonta granata .Con una furia agonistica ,e con un gran numero di palloni recuperati ha trascinato e incitato la squadra ,non è servito per il risultato ma la sua voglia e tenacia  rimane.
 
Segnaliamo la buona prova del direttore di gara che con un corretto uso dei cartellini tre per parte ,e sopratutto con un dialogo costruttivo con i giocatori ,è riuscito a mantenere una partita nei criteri di correttezza che ci si aspetta.
 
In sintesi sconfitta amara :troppe occasioni non concretizzatesi ,due errori ,forse commessi per troppa foga ,che ci hanno punito eccessivamente ,e anche un nervosismo in alcuni elementi della squadra ,assolutamente da far rientrare ,al Mister e allo Staff tutto ,anche questo compito per la settimana.
 
Si guarda ora alla prossima gara casalinga contro il San Vittore Olona ,assolutamente alla nostra portata ,ci vorrà però il miglior Parabiago ,e già da lunedì alla ripresa degli allenamenti si vedrà se i ragazzi avranno la testa e la voglia per il pronto riscatto.
Formazione : Berardi Anticoli Castoldi Airaghi De Cesare Cigolotti Susini ,Marrale Marchese Prencipe Rotondi.
A disposizione Colli Donatiello Eboa Urso Crismani Razzini
 

Corrispondente dal Campo: De Cesare Dino
Testo Raccolto da: G.S.


Risultati di Girone

Classifica

post

Juniores 18^ Campionato

« ORGOGLIO GRANATA »  

– Trasferta in quel di Busto Arsizio dove arriva il 14° risultato utile consecutivo –

Per la terza di ritorno i ragazzi della Juniores granata affrontano la delicata e ostica trasferta in quel di Busto Arsizio contro l’Antoniana.
 
Di fronte ad un bel pubblico, In una gelida serata, su un campo in terra battuta assai piccolo e con una tracciatura delle linee molto approssimativa. si incontrano la seconda forza del campionato, il Parabiago, e l’Antoniana che veleggia tranquillamente a metà classifica.
 
I ragazzi di mister Tunesi,  oggi ben diretti dall’ottimo mister in seconda Predoti, svolgono forse la miglior partita non tanto sul piano del gioco ma sicuramente per l’ordine tattico durato tutto l’arco della gara, squadra attenta, compatta, grintosa ed anche con una buona gamba.
 
Infatti la vittoria meritata è frutto della applicazione e dello scrupoloso rispetto delle consegne date ai ragazzi dai mister Tunesi e Predoti.
 
parabiago-calcio-juniores-mister-tunesi-andrea

Coach Andrea Tunesi con Mister Predoti

 
I tre di difesa Anticoli De cesare Castoldi, oggi senza nessuna sbavatura concedevano agli avversari solo due occasioni, una per tempo, neutralizzate dal sempre ottimo e attento estremo difensore tra i pali Croci, i due esterni di centrocampo Susini e Rotondi macinavano kilometri in un continuo lavoro su tutta la fascia di loro competenza di protezione e di attacco, ai tre centrali di centrocampo Airaghi, Cigolotti e Cavallaro, veniva richiesto oltre alla fase di costruzione un ulteriore sacrificio in interdizione per sopperire alla defezione dell’ultimo minuto di capitan Marrale, che comunque stringendo i denti riusciva negli ultimi 20 minuti finali a subentrare e a dare il suo solito contributo, i due attaccanti, infine, Samba e Marchese che con un pressing alto tenevano sempre sotto pressione i difensori dell’Antoniana non permettendo loro un agevole sviluppo del gioco, cercando inoltre di buttarsi negli spazi che si creavano per attaccare la porta avversaria.
 
La partita:
Primo tempo molto combattuto con poche occasioni di tiro e gioco prevalentemente a centrocampo, il bello è tutto nella ripresa, e la scintilla che infiamma i galletti del Parabiago è l’espulsione un po’ fiscale di Cavallaro al 55 esimo, mister Predoti scala subito a centrocampo Marchese lasciando in attacco il solo Samba, un altra squadra si sarebbe messa sulla difensiva i granata invece si compattano ulteriormente e prendono il controllo totale della gara.
 
Il gol arriva al 65 esimo sugli sviluppi di un calcio d angolo e Samba il più lesto a colpire di destro una palla vagante ed insaccare per il vantaggio, dopo 5 minuti ancora Samba ben lanciato a rete impegna severamente il portiere avversario, al 75esimo il raddoppio su una splendida azione veloce e tutta in verticale, De Cesare recupera palla dalla sua difesa non contrastato guadagna campo, passaggio a Marrale che con una finta manda a vuoto gli avversari e lancia in profondità Samba che con uno dei suoi scatti raggiunge il limite dell’area e calcia un forte destro sul quale il portiere bustocco non può nulla: in tre passaggi la squadra ha trasformato una azione di difesa nella azione dello 0 a 2 definitivo, i granata infatti ben difendevano la propria porta anche negli otto interminabili minuti di recupero.
 
Sottolineando che oggi tutta la squadra ha dato tutto quello che aveva, dimostrando ancora una volta carattere e voglia di far bene sacrificandosi ed aiutandosi tra reparti il MVP va a Samba Sarr (nella foto di copertina) capace di concretizzare al meglio due delle tre occasioni avute con due belle reti una di rapina ed una di potenza e precisione.
 
Sabato al “Ferrario” scontro al vertice tra Castanese prima in classifica e Parabiago seconda, sarà un bel match…
 

Vinca il migliore !

 
 

Corrispondente dal Campo: De Cesare Dino
Testo Raccolto da: G.S.


Risultati di Girone

Classifica

post

Juniores 17^ Campionato

« 13° RISULTATO POSITIVO »  

– Debutto nel nuovo anno al “Ferrario dove arriva il tredicesimo risultato utile consecutivo –

Con una buona presenza di pubblico nel sempre ottimo centro sportivo “Libero Ferrario” per la seconda di ritorno si sfidano Parabiago e Legnarello.

La classifica mette di fronte la seconda e il Legnarello ultima in classifica, ma come si sa nel calcio nulla e scontato ed i Galletti per portare a casa l’intera posta hanno dovuto mettere in campo grinta e temperamento.

Dopo dieci minuti da fischio di inizio dopo una bella discesa di Susini (nella foto) sulla sinistra e seguente cross al centro Airaghi insaccava in rete dopo essersi liberato dell’avversario diretto.

La partita si mette dunque sui giusti binari per i granata di mister Tunesi, ma incredibilmente né i valori in campo né il vantaggio per uno a zero tra le mura amiche permettono al Parabiago di comandare come di solito il gioco.

Infatti a sorpresa è il Legnarello che ben contrastando e difendendo riesce a guadagnare campo e con un buon possesso di palla riesce ad imbrigliare il gioco dei granata che faticano parecchio ad effettuare quelle giocate fluide e veloci che di solito riesce a sviluppare.

Sull’unico tiro in porta di tutta la partita grazie anche ad un contrasto assai fortuito il Legnarello a meta tempo riesce a pareggiare, c’è tutto il tempo per riprendere in mano la partita ma un po’ di nervosismo e il fatto di non avere il comando del gioco fanno sì che il primo tempo termini in pareggio, oggi inoltre qualche elemento in campo dei nostri Under 19 non sembra essere proprio in una ottima giornata.

Nell’intervallo l’energica strigliata e l’incoraggiamento del Mister ha il merito di caricare al massimo i ragazzi che infatti nel secondo tempo ci mettono quella grinta che consentono di avere numerose occasioni sotto porta, si sfiora per ben due volte il vantaggio con Marchese, dove solo la bravura dell’estremo difensore Legnanese nega la rete al attaccante granata.

Passano i minuti, ma il gol che tutti aspettiamo con ansia non arriva, il merito della squadra e quello di crederci in maniera ostinata ed infatti su una bella apertura sulla destra la palla arriva a Cavallaro che entra in area e tira di giustezza, qui altro buon intervento del portiere riesce a respinge la palla al limite dell’area dove arriva sul destro di Susini che al 85 esimo insacca per il 2 a 1 finale.

La tenacia della squadra ha permesso oggi di portare a casa i tre punti, ma si è fatta onestamente troppa fatica, sul campo la differenza di classifica tra le due squadre che oggi non si è vista.

Ce comunque da sottolineare che a causa di infortuni e squalifiche si è dovuto sopperire all’assenza di ben otto giocatori con il ricorso alla convocazione di alcuni allievi anno 2002 per completare la rosa.

Ora ci aspetta una settimana di allenamenti, con la speranza di poter recuperare qualcuno degli infortunati per poter preparare al meglio l’insidiosa trasferta contro la Bustocca Antoniana di sabato prossimo.

MVP di giornata, senza alcun dubbio a Susini, autore di una prestazione superlativa: primo tempo padrone della fascia sinistra e autore dell’assist del primo vantaggio granata, secondo tempo su indicazione del mister spostato sulla fascia destra e autore del gol vittoria, partita di voglia sostanza e tecnica.

F.C. Parabiago – Legnarello :  2-1 (Airaghi,Susini)
Formazione Parabiago: Berardi, Bensi, Castoldi, Cavallaro, De Cesare, Redepaolini , Susini, Marchese, Marrale, Airaghi, Donatiello
A disposizione: Croci, Festari, Rossi, Coselli, Ciapparelli, Maras 

Corrispondente dal Campo: De Cesare Dino
Testo Raccolto da: G.S.


Risultati di Girone

Classifica

post

Juniores 16^ Campionato

« GRAN BELLA VITTORIA »  

Prima di ritorno (e sedicesima totale) per la Juniores Under 19 di Mister Andrea Tunesi.

Si torna a giocare dopo la sosta invernale: la nostra squadra in pratica in questo mese si è sempre allenata per farsi trovare pronta per il girone di ritorno.

Si gioca contro il Concordia a Robecco sul Naviglio: squadra che all’andata abbiamo superato sul “filo di lana”.

Tempo bello, campo in pessime condizioni, pubblico non numeroso.

Primo Tempo

Parabiago che parte fortissimo, subito padrone del campo e nel giro di poche lancette di orologio si trova già in vantaggio: da un tiro-cross dalla distanza di Cigolotti, il pallone supera con il rimbalzo il portiere e per Colombo (nella foto) davanti da solo alla porta è un gioco da ragazzi mettere il tap-in vincente.

Il Parabiago ha voglia di giocare, divertirsi e chiudere la partita.

Ancora da un cross dalla sinistra di Cigolotti, dopo un’azione personale, il pallone arriva dal lato opposto dal campo e Rotondi con un tiro preciso insacca il gol del 2-0.

Il terzo gol arriva da calcio di punizione: pallone che arriva a centro area e Colombo di testa anticipa tutti.

Tre gol nei primi 20 minuti, senza mai subire un attacco avversario che riesce a malapena a superare il centrocampo.

Il Parabiago a questo punto si “rilassa” un attimo, forte del vantaggio, e il Concordia inizia a giocare e a farsi vedere dalle parti dell’area dei granata, ma i nostri difensori sono ben attenti e concentrati e non concedono nulla.

Da una nuova “vampata” in attacco del Parabiago, Cavallaro in area di rigore, riesce a tirare: il portiere ci mette del suo per far andare un tiro in rete non irresistibile.

A pochissimi minuti del primo tempo, l granata restano in 10 per l’espulsione di Rotondi, colpevole di aver detto qualche parola di troppo al Direttore di gara.

Anche in inferiorità numerica il Parabiago ha subito la forza di gettarsi all’attacco e fare il quinto gol con una azione personale di Colombo che scarta anche il portiere e mette in rete.

Tutti negli spogliatoi con il risultato di 5-0 per i granata.

Secondo Tempo

Partenza razzo per il Concordia, in superiorità numerica, alla ricerca del gol della bandiera, ma viene sempre controllato dai nostri difensori e in extremis ci pensa il nostro portiere.

Gol del Concordia che arriva con uno sfondamento centrale.

Il Parabiago riprende a giocare e trova subito, con un tiro fuori area di Colombo, deviato, il sesto gol.

La partita a questo punto è in totale controllo del Parabiago, che quando accelera crea grossi rischi alla difesa avversaria, mentre il Concordia è sempre ben controllato.

Mister Tunesi inizia anche la classica girandola di sostituzioni: giocatori che entrati sono subito in partita desiderosi di farsi notare.

Da segnalare due belle azioni gol del Parabiago: la prima con Anticoli che con un coast-to-coast dalla propria area di rigore fino all’area avversaria, ma il tiro finale è ben parato dal portiere avversario.

La seconda ancora con Colombo, che scarta un nugolo di giocatori, ma il portiere riesce a prendere il tiro finale.

A due minuti dalla fine, il Concordia trova un bel gol da fuori area per il 6-2 finale a favore dei nostri giocatori.

Commento Finale

La prima partita dopo la sosta invernale, è sempre molto difficile: i nostri ragazzi invece sono entrati in campo con la giusta concentrazione e la giusta voglia di voler fare bene.

Parabiago molto ispirato in un campo non in buone condizioni: partita ottima di tutti i giocatori!

Come al solito l’MVP di giornata: anche in questa partita siamo in difficoltà, poiché, come abbiamo detto, tutti i giocatori hanno fatto un’ottima partita.
Questa volta però vogliamo darne due: il primo a Omar Colombo, autore di 4 gol e di una partita in attacco ottima.

Il secondo MVP lo diamo a Davide De Cesare, centrale difensivo, che comandando la difesa, stringendo e richiamando i compagni, ha fatto sì che non ci fossero troppi problemi in difesa e facendo giocare l’attacco con tranquillità.

Settimana prossima torniamo in casa contro l’ultima in classifica Legnarello: sulla carta una partita abbordabile, ma, come diciamo sempre, le partite bisogna giocarle… Dunque, umili e concentrati per portare a casa altri tre importanti punti.

Concordia – Parabiago 2-6 (4 Colombo, Rotondi, Cavallaro)
Formazione Parabiago: Croci, Anticoli, Castoldi, Cavallaro, De Cesare, Cigolotti, Susini, Marrale, Sarr Samba, Colombo O., Rotondi. A disposizione: Colli, Airaghi, Bensi, Festari, Re Depaolini, Prencipe, Moret

M.A.


 Risultati di Girone

Classifica

 

 

post

Da Sport Legnano

Sport Legnano 30 Dicembre 2018

Juniores Parabiago, la miglior gioventù

Si chiude un ottimo 2018 per la Juniores dei Galletti

Sport Legnano mette in evidenza gli ottimi risultati ottenuti dalla nostra Juniores in questa prima parte di stagione:

LEGGI L’ARTICOLO:
sportlegnano

post

Ripresa attività sul campo

« SUBITO AL LAVORO »

Dopo la pausa natalizia riprendono le attività sul campo la Prima squadra e la squadra Juniores

Già da oggi,  Giovedì  27 dicembre, le due formazioni eseguiranno le sedute di preparazione sul sintetico centrale del “Libero Ferrario”.

Gli allenamenti si susseguiranno sino a fine settimana, per poi interrompersi per le festività di capodanno. 

Nel nuovo anno subito in campo a partire dal 2 gennaio, dove, alle due squadre maggiori, si uniranno le formazioni del settore Giovanile Agonistico. 

Per quanto riguarda la “Prima Squadra” novità sul fronte rafforzamento della rosa, entrano infatti a far parte della compagine guidata da mister Crippa:  Riosa Matteo, classe 2001 e il ritorno di Giuliani Davide, giocatore di esperienza già impiegato la scorsa stagione.   

G.S.     

post

Juniores 15^ Campionato

« VITTORIA DI CARATTERE »  

Quindicesima e ultima del girone di andata per la squadra Juniores di Mister Andrea Tunesi.

Si gioca dopo poco meno di 70 ore dal pareggio “beffa” contro la Mocchetti a Robecchetto con Induno contro il Ticina Robecchetto, in completo bianco e blu a righe orizzontali.

Serata gelida (alle 18.00 la temperatura media oscillava da 0 a -2°), campo in sintetico duro per via della temperatura fredda, ma buona presenza di pubblico sugli spalti ad incitare la propria squadra.

Primo Tempo

Parte subito forte il Parabiago, che inizia a macinare gioco e a mettere nella sua metà campo la squadra avversaria.

Anche con una buona supremazia territoriale, non ci sono occasioni di gol degne di nota.

Pian piano l’ardore della nostra squadra cala e inizia il Ticinia a prendere l’iniziativa.

La prima grossa occasione è sui piedi dell’attaccante esterno del Ticinia, che, incredibilmente lasciato solo, si invola verso l’area di rigore contrastato dai nostri due centrali, per non farsi prendere la palla, e anche con il portiere in uscita, forza il tiro che è di molto fuori dallo specchio.

Il Ticinia impegna la nostra difesa, sempre ben attenta, con due cross dal fondo, sempre dal lato sinistro della nostra difesa, e nei due casi i nostri centrali sono sempre attenti o è il portiere ad intervenire.

La nostra squadra gioca prevalentemente di rimessa, cerca il gol, ma i tiri sono sempre deboli o forzati.

Il primo tempo finisce a reti inviolate.

Secondo Tempo

I primi minuti della ripresa vede il gioco stazionare per lo più a centrocampo.

Ad un certo punto, con una azione rugbystica “alla mano”, il Parabiago passa in vantaggio: Colombo mette Donatiello davanti alla porta spalancata senza portiere e per lui è facile metterla in rete.

Il gol del vantaggio sveglia lo spirito “guerriero” e “agonista” della Juniores granata.

Il Ticinia ha solo una grossa occasione, da un “pasticcio” difensivo, ovvero retropassggio debole del nostro difensore, l’attaccante si invola a rete, ma contrastato dallo stesso difensore e con il portiere in uscita (e in maniera molto scoordinata), calcia in rete ma prende il palo e l’azione pericolosa sfuma.

Il Parabiago ha un’altra grossa occasione, ma il tiro a portiere ormai battuto viene respinto da uno stesso giocatore del Parabiago...

Il Ticinia cerca di attaccare, ma la nostra difesa regge bene e risponde colpo su colpo, mentre in attacco creiamo molti problemi alla difesa avversaria.

In una serata gelida, con la panchina ridotta all’osso, si fa male sia Ingrassia sia il portiere Colli, il primo viene sostituito da uno stoico Marrale con una fasciatura evidente alla mano (non può contrastare al 100%) e il bravissimo Colli da Berardi.

I giocatori del Parabiago però oggi hanno voglia di portare la vittoria in casa e anche con qualche acciaccato in campo, stanchi della partita precedente a poche ore, difendono benissimo di squadra, aiutandosi uno con l’altro e cercando in attacco di creare non pochi problemi al portiere avversario.

Dopo tre minuti di recupero e con la temperatura ben oltre sotto lo zero, tutti negli spogliatoi a fare una doccia calda con il risultato finale di 1-0 per i granata!

Commento Finale

Una vittoria sofferta, ma incredibilmente bella: la squadra ha giocato da squadra, non si è visto il miglior calcio, ma lo spirito di gruppo e la volontà di portare il risultato pieno in casa è stato encomiabile!

Come abbiamo detto, avevamo la panchina molto corta, molti giocatori stanchi e qualcuno acciaccato, ma in campo ognuno ha dato oltre il 100% per i tre punti!

Veramente bravissimi tutti, non possiamo criticare nessuno, anzi solo elogi per questa grande prova di carattere.

Alla fine abbiamo creato poco, ma siamo riusciti a mettere in rete un gol, mentre in difesa, la nostra avversaria è stata pericolosa solo in due occasioni, frutto di nostri errori, per il resto della partita non ci ha mai impensierito più di tanto, con una fase difensiva (composta da difensori e centrocampisti e a turno un attaccante) impeccabile!

MVP della serata: meriterebbero tutti i 13 giocatori messi in campo, ma l’attaccante Omar Colombo questa volta merita il nostro riconoscimento: ha lavorato moltissimo per la squadra, chiudendo l’inizio delle azioni avversarie e tenendo palla su, lontano da zone pericolose della difesa, inoltre un buon assist a Donatiello.

Un plauso anche a Mister Andrea Tunesi e a tutto il suo staff (Antonio Predoti, Antonio Mariano e al dirigente Dino De Cesare).

Donatiello che per le statistiche ha aperto le marcature alla prima partita di campionato e chiude quella del girone di andata.

Con questo risultato e la concomitante vittoria della Castanese contro l’Ossona, chiudiamo il girone di andata al secondo posto a 10 lunghezze dalla capolista che è una corazzata, al momento, con 14 vittorie e un solo pareggio.

Tuttavia, al momento, è un ottimo risultato essere secondi ed essere consapevoli dei propri mezzi e giocarcela fino in fondo…

Ora, il campionato ricomincia a metà gennaio, dunque molti allenamenti e un po’ di riposo (che dopo tanto lavoro sul campo fa bene) e poi la ripresa del campionato con il girone di ritorno.

Ticinia Robecchetto – Parabiago 0-1 (Donatiello)
Formazione Parabiago: Colli, Anticoli, Castoldi, Cavallaro, Ingrassia, Cigolotti, Susini, Donatiello, Marchese, Colombo O., Bensi. A disposizione: Berardi, Marrale. Subentrati Secondo tempo: Marrale (per Ingrassia), Berardi (per Colli)

M.A.


 Risultati di Girone

Classifica

post

Juniores 14^ Campionato

« PAREGGIO BEFFA! »  

Recupero della 14esima giornata di campionato per la Juniores di Mister Andrea Tunesi.

Serata gelida sul perfetto campo del “Libero Ferrario”, circondati da una buona presenza di pubblico.

Squadra avversaria di turno, i granata della Mocchetti di San Vittore Olona, dunque il Parabiago gioca con la seconda maglia completamente bianca con pantalocini granata.

Primo Tempo

Come ormai abituale è il Parabiago a fare la partita e dopo i classici 10 minuti di studio, iniziano ad intensificarsi le azioni offensive dei galletti, tra le quali degne di nota uno splendido tiro di Cigolotti ottimamente deviato dal portiere ospite e un tentativo dalla lunga distanza di Samba che cerca di sorprendere con un tiro a parabola l’estremo difensore della Mocchetti.

Il gol è nell’aria ed infatti su un bel calcio d’angolo calciato a centro area da Susini è imperioso e preciso il colpo di testa di Alessandro Anticoli che insacca per l’uno a zero.

Il Parabiago non si ferma e cerca più volte il raddoppio, ma il Mocchetti si riorganizza e con delle veloci ripartenze cerca di impensierire la nostra difesa.

Raddoppio dei granata che arriva dopo un contropiede ed è ancora Anticoli che segna, ma inspiegabilmente il direttore di gara annulla per fuorigioco (noi rimaniamo con molti dubbi….).

Su un calcio d’angolo a nostro sfavore, un contatto parso ai più fuori dell’area, viene sanzionato dall’arbitro con un rigore, che trasformato porta il risultato sull’1 a 1 che decreta anche la fine del primo tempo.

Secondo Tempo

Nell’intervallo Mister Tunesi spiega alla squadra cosa correggere dal punto di vista tattico e la sprona a dare il massimo per la vittoria che vorrebbe dire conferma del secondo posto in classifica .

I ragazzi partono forte e in pochi minuti due belle triangolazioni Colombo-Bensi-Colombo portano quest’ultimo a calciare da fuori area due tiri uno a fil di palo e uno a colpire la traversa.

Mister Tunesi effettua due cambi con l’inserimento di Donatiello e Prencipe.

L’innesto sulla fascia destra di Prencipe (2002) dà una scossa, in soli 25 minuti il ragazzo mette in mostra tutto il suo repertorio di velocità e tecnica.

Inoltre, segna un bellissimo gol: Anticoli dalla sua trequarti stoppa di petto il rilancio del portiere, porta avanti la palla, vince due contrasti duri a centrocampo (bravo a crederci e a metterci la gamba senza aver paura), e prima di scivolare a terra sul secondo tackle apre di esterno a Prencipe davanti al portiere: Prencipe dal canto suo ha la fredezza e la bravura di metterla dentro con un delizioso tocco a scavalcare il portiere per il 2-1.

Prencipe ha una seconda occasione per segnare, ma sfiora l’incredibile doppietta.

Tra un gol e l’altro l’arbitro, sempre per fuorigioco a noi molto dubbi, annulla un gol a Samba e uno a Susini, lesto a prendere una ribattuta del portiere

La partita è totalmente nel controllo del Parabiago che sfiora più volte il gol sicurezza del 3 a 1, ma a tempo ormai scaduto su un errore difensivo, un lento appoggio di testa di un nostro difensore al portiere, ovvero una errata comunicazione di reparto, permette alla Mocchetti di pareggiare per il definitivo 2-2.

I granata avrebbero anche la palla per il gol della vittoria, ma va fuori di pochissimi centimetri…

Commento Finale

Un pareggio che ci lascia molto l’amaro in bocca per come è arrivato (anche l’anno scorso nei minuti recuperò arrivò un pareggio contro la stessa squadra…)

Parabiago che sicuramente meritava di più: almeno due gol in fuorigioco ci sono parsi regolari… e forse qualcosa in più nell’area di rigore avversaria.

Ora siamo terzi, a due lunghezza dall’Ossona, secondo, e a ben 10 punti dalla capolista Castanese che non perde un colpo.

Comunque, bravi anche ai ragazzi della Mocchetti che ci hanno sempre creduto (visto che il nostro portiere ha dovuto effettuare una sola parata degna di nota).

Da sottolineare l’ottimo comportamento dei nostri giocatori in campo nonostante alcune discutibili decisioni arbitrali a sfavore.

Dalle tribune purtroppo come accade di sovente si sono sentite alcune offese rivolte ai rappresentanti delle due squadre in campo (con i rappresentanti avversari che rispondevano in malo modo al pubblico!!!), il direttore di gara ha disposto, forse con eccesso di zelo, di sospendere la partita per circa 5 minuti, invitando i capitani ad avvisare il pubblico che la partita poteva essere sospesa definitivamente se non si ristabiliva la calma, inoltre ha dovuto invertire i due guardalinee…

Brutto finale, con alcuni insulti da parte del pubblico avversario rivolti verso il nostro Mister Tunesi… In una partita che ha visto molto fair play fra i giocatori in campo, come sempre dalle tribune non arriva il buon esempio…

L’MVP della serata va sicuramente al nostro centrale di difesa Alessandro Anticoli: una partita che l’ha visto segnare un gol su un bellissimo colpo di testa, un secondo gol purtroppo annullato, seguendo l’azione in contropiede dalla retroguardia, uno stupendo assist per il secondo gol sradicando dai piedi avversari la palla, tante buone aperture e ottime chiusure… purtroppo la errata comunicazione tra giocatori, con il colpo di testa debole, ha creato il gol del pareggio della Mocchetti, ma una prestazione veramente maiuscola.

Nota di merito anche a Prencipe per l’esordio con la Juniores, ricordiamo che è un 2002, non solo per il gol, la tecnica e la corsa ma soprattutto per la voglia e la giusta mentalità che si deve avere quando si entra a partita in corso.

Prossima partita, ultima del girone di andata, giochiamo contro il Ticinia a Robecchetto con Induno, reduce della sorprendente vittoria ottenuta in trasferta contro i bustocchi del San Marco.

Parabiago-Mocchetti 2-2 (Anticoli, Prencipe)
Formazione Parabiago: Berardi, Anticoli, Castoldi, Cavallaro, Slavazza, Cigolotti, Susini, Facciolo, Colombo O., Sarr Samba, Bensi. A disposizione: Colli, Airaghi, Donatiello, Ingrassia, Marchese, Oliviero, Re Depaolini, Sapone, Prencipe. Subentrati Secondo tempo: Donatiello (per Bensi), Prencipe (per Colombo)

Cronaca di: Dino DC
Testo Raccolto da: M.A.


 Risultati di Girone

Classifica

 

 

 

 

post

Juniores 13^ Campionato

« NOI PARLIAMO SOLO DI SPORT !!! »  

A noi piace parlare di sport, di gesti sportivi, di grandi gesti… come la grande parata di Rudy Croci sul calcio di rigore: un pallone tolto dalla porta, un tuffo elastico… un gran bel gesto atletico e sportivo…

La nostra partita di oggi per noi è questa. Questa è la nostra filosofia: il Parabiago non è una squadra qualunque. Indossare la maglia del Parabiago ed essere un giocatore tesserato per il Parabiago ha oneri e onori.
L’onore di indossare una maglia gloriosa, ricca di storia, di vicende esaltanti o meno, ma una maglia che qualunque avversario nella nostra zona vuole battere!
Gli oneri sono il rispetto per questa maglia, l’umiltà, il rispetto per l’avversario e per l’arbitro.

Quello che è accaduto oggi (a parte il gioco che ha visto una partita sul campo abbastanza bruttina, senza alcun sussulto degno di nota, a parte il rigore parato da Croci e il rigore sbagliato dal nostro attaccante), non ha nulla a che vedere con lo sport!

E non parliamo solo per i nostri giocatori, ma anche per i giocatori avversari (che per una decisione arbitrale errata o meno) perdono la testa, addirittura spintonando l’arbitro, oppure dei genitori a bordo campo, che da uno scontro fisico e verbale tra giocatori, insultano tutto e tutti oltre ad incitare alla violenza!

Per quanto riguarda i nostri giocatori, devono essere più tranquilli ed accettare le decisioni (ripetiamo sbagliate o meno) del direttore di gara: poi nelle sedi opportune, la società penserà di preservare i propri diritti, ma la prima cosa è la tranquillità, rispetto e, soprattutto, non cadere nelle provocazioni avversarie.

In questo campionato non è la prima volta che i nostri giocatori vengono provocati, ma una squadra “forte” si vede anche da questo: non accettando le provocazioni e cercare di fare un gol in più dell’avversario…

Ecco il gol… la medicina della provocazione!

Ora attendiamo il referto arbitrale, per capire come è andata a finire (sia nel risultato che per tutte le cose successe in campo e oltre), ma l’intento del nostro sito e la filosofia della società è di parlare solo ed esclusivamente di calcio, senza che alcuni gesti visti oggi ricapitino!

M.A.


 Risultati di Girone

Classifica

 

 

 

 

post

Juniores 12^ Campionato

« TUTTO IN 60 SECONDI »  

Dodicesima giornata per i galletti granata guidati magistralmente, come sempre, dalla panchina da Mister Andrea Tunesi.

Partita in trasferta contro l’Union Oratori Castellanza: squadra in dodicesima posizione, ma come abbiamo visto nelle precedenti partite, i match bisogna giocarli senza guardare la classifica e altre statistiche.

Campo di Castellanza in erba sintetica, molto veloce e reso “viscido” anche grazie alla pioggia del giorno precedente, clima temperato (per essere fine novembre) e ottima affluenza di pubblico (tribunetta quasi piena).

Primo Tempo

Partita che inizia con molto ritardo rispetto al programma.

Primi minuti della partita di studio per entrambe le squadre: sia per “testare” la squadra avversaria che per “capire” i rimbalzi veloci della palla.

Nei primi minuti il gioco “ristagna” prevalentemente a centrocampo.

Al 15′ calcio di punizione per il Parabiago dalla trequarti: alla battuta ci va Cavallaro che tira direttamente in porta, il portiere respinge senza trattenere ed è il velocissimo Susini (nella foto) che prende la palla e insacca il gol del vantaggio.

Passano pochi secondi dal gol e da azione di contropiede, con tiro in porta in “controtempo” di punta (da giocatore di futsal) è Kevin Baldo che mette in rete il secondo gol!

La partita si mette da subito sui giusti binari e sembra una serata “tranquilla”, ma a questo punto la nostra squadra ha un vistoso calo di concentrazione e i gialli dell’Union Oratori ne approfittano per prendere il possesso del campo.

Da calcio di punizione, dal limite dell’area, l’Union Oratori Castellanza trova il bellissimo gol per accorciare le distanze.

Ora, i gialli di Castellanza ci credono, mentre la nostra squadra non riesce a reagire e perde completamente il possesso della partita e del centrocampo, anche se abbiamo una grossa occasione che il nostro attaccante davanti al portiere spreca malamente!

Fortunatamente, abbiamo una solida fase difensiva, e gli avversari non creano grossi problemi, anche se per ben due volte il nostro centrale Anticoli deve eseguire la “diagonale” difensiva, per togliere il pallone all’attaccante da solo davanti al nostro portiere!!!

Il primo tempo finisce 2-1 per i granata.

Secondo Tempo

La ripresa vede subito un cambiamento dell’atteggiamento dei granata, alla ricerca del gol della sicurezza per chiudere la partita., ma inizia il “festival del gol mancato”: in tre nitide occasioni vedono i nostri attaccanti, davanti da soli al portiere, letteralmente dilapidare l’opportunità del gol sparando fuori dalla rete. In altre due opportunità è bravissimo il portiere avversario a deviare il pallone e in altre due occasioni, la palla “danza” davanti alla porta senza che nessuno riesca ad intervenire!

Di contro, l’Union Oratori Castellanza, anche se fa tanto pressing e riesce ad essere un po’ superiore a centrocampo (la nostra mediana, in questa partita, perde troppi facili palloni), si fa vedere nella nostra area in rare occasioni, poiché abbiamo una bella fase difensiva: difendiamo bene con i difensori e anche di squadra. In queste poche occasioni, una volta è bravo il nostro portiere Croci ad intervenire e in una seconda volta, il difensore centrale Castoldi è bravo a liberare l’area di rigore da una situazione “critica” dopo una bella diagonale difensiva.

Partita che alla fine finisce per 2-1 e Parabiago che porta a casa la sesta vittoria consecutiva!

Commento Finale

Partita non bellissima, che dopo i due gol ha visto un forte calo di concentrazione da parte dei granata.

Anche se nel secondo tempo abbiamo avuto molte occasioni per andare in gol e gli avversari (in tutta la partita) non hanno creato grossi problemi, non abbiamo mai dato l’impressione di essere realmente “padroni del campo”.

Tuttavia, vincere delle “partite sporche” (citazione di Allegri – Allenatore Juventus), può capitare: non sempre si può giocare benissimo e andare a mille all’ora e serve ai ragazzi per rimanere con “i piedi per terra”, pensando che ogni partita bisogna giocarla fino alla fine con la giusta concentrazione, comunque grinta, determinazione e “voglia di soffrire” (grazie al Mister e a tutto lo staff tecnico) non ci mancano!

Prossima partita, ancora in trasferta, contro la Dairaghese, come sempre umiltà, concentrazione e gioco di squadra!

Prima, però, martedì 27 novembre ore 16.30 al “Libero Ferrario”, la nostra Juniores (senza i giocatori nati dal 2000 in giù, ovvero con i 2001 e 2002) affronteranno in amichevole la Rappresentativa Provinciale Allievi (2002-2003).

Union Oratori Castellanza – Parabiago 1-2 (Susini, Baldo)
Formazione Parabiago: Croci, Anticoli, Castoldi, Cavallaro, De Cesare, Cigolotti, Susini, Marrale, Baldo, Colombo O., Rotondi. A disposizione: Colombo R., Airaghi, Oliverio, Razzini, Giannelli. Subentrati Secondo tempo: Airaghi, Oliverio, Razzini, Giannelli

M.A.


Risultati Girone

Classifica

 

 

 

 

post

Juniores 11^ Campionato

« BELLA VITTORIA »  

Undicesima giornata di campionato per la squadra Juniores sempre guidata da Mister Andrea Tunesi assieme al suo staff (Antonio Mariano e Antonio Predoti).

Giochiamo contro i bustocchi della San Marco: squadra molto ostica, avendo il secondo miglior attacco del girone (44 gol), quarta difesa (14 gol subiti) e in classifica, ad un solo punto dalla nostra squadra.

Si torna a giocare nel nostro “Libero Ferrario”: campo, naturalmente, in perfette condizioni, tempo bello con clima temperato e pubblico delle grandi occasioni.

Primo Tempo

Partenza a razzo per il Parabiago che dopo soli 3′ minuti trova subito il gol del vantaggio: rimessa laterale battuta velocemente da Susini che trova Kevin Baldo e si invola da solo e davanti al portiere lo trafigge inesorabilmente con un delizioso pallonetto.

Vantaggio prezioso per i granata, ma il San Marco è subito arrembante alla ricerca del gol del pareggio, ma che viene sempre ben controllato dalla nostra retroguardia.

Secondo gol del Parabiago al 20‘; da una azione di rimessa, il difensore avversario sbaglia l’entrata, ed è sempre Baldo che approfitta dell'”autostrada” lasciata aperta per arrivare al portiere e batterlo ancora in gol!

Il Parabiago controlla tranquillamente l’aggressività e il forcing avversario e in contropiede crea grossissimi problemi alla difesa avversaria.

Unico vero tiro in porta della San Marco da fuori area: tiro insidioso che vede Croci “allungarsi” a terra e deviare in calcio d’angolo.

Potrebbe arrivare anche il terzo gol: da un lancio, sempre per Baldo, dalle retrovie, la difesa del San Marco “pasticcia” e fa tirare verso la porta Baldo, ma un difensore, già a terra, devia il pallone con le mani: per l’arbitro è involontario e si va avanti…

Primo tempo che finisce con i granata in vantaggio per 2-0.

Secondo Tempo

Seconda frazione di gioco che vede subito il San Marco “buttarsi” avanti alla ricerca disperata di un gol che possa riaprire la partita, ma la nostra difesa assieme a tutta la squadra vigila attentamente… e quando non ci sono i giocatori di movimento, ci pensa il portiere a salvare la sua rete.

Altra azione del Parabiago, che vede il pallone “danzare” davanti alla porta avversaria, a portiere battuto, ma la difesa riesce ad evitare il gol.

La pressione del San Marco è sempre più prepotente, dopo una bella parata di Croci, arriva il gol: da calcio di punizione sulla destra d’attacco, il pallone arriva al giocatore più a sinistra e riesce a mettere in gol.

Da segnalare un brutto scontro di gioco fra un nostro giocatore (Luca Ingrassia) e un giocatore avversario: entrambi escono dal campo aiutati dai compagni. Facciamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione ad entrambi!

Il gol potrebbe “demoralizzare” i granata, invece l’atteggiamento in campo dei giocatori con il galletto è sicuro e determinato e nell’ennesima azione di rimessa è ancora Baldo che trova la via del terzo gol!

Il San Marco si butta tutto avanti: ma i granata sono in pieno controllo, e i bianchi del San Marco si rendono pericolosi solo da calci piazzati, sempre controllati dalla difesa o dalla presa sicura di Croci.

Occasionissima finale per il Parabiago che viene sprecata malamente, e dopo 5 minuti (allungati a 6) di recupero, la partita termina con la vittoria meritatissima del Parabiago.

Commento Finale

Bella partita e bella vittoria per i granata: squadra sempre concentrata, determinata e che ha giocato veramente da squadra!

Il gol a pochi minuti dall’inizio ha sicuramente aiutato, ma la nostra squadra, anche sotto pressione avversaria, è sempre uscita con fermezza e carattere dalle situazioni più intricate.

Tutta la squadra ha giocato molto bene: ottimo il trio di difesa (Anticoli-De Cesare-Castoldi), con il supportato preziososamente dai due laterali (Susini-Bensi). Buonissimo lavoro del centrocampo (Cigolotti-Marrale-Cavallaro-Airaghi) che ha tenuto sempre le giuste distanze, sia in difesa che in attacco, contrastando e rilanciando prontamente. Infine, il nostro attaccante Kevin Baldo, bravissimo a “buttarsi” sui lanci e a giocare con la squadra.

MVP del match al marcatore delle tripletta Kevin Baldo: gran debutto, grande personalità e gran “fiuto” del gol!

Con questa vittoria e la concomitante sconfitta dell’Ossona, siamo secondi in classifica da soli.

Settimana prossima si gioca fuori casa contro l’Union Oratori Castellanza: come al solito, umiltà, concentrazione e gioco di squadra!

Parabiago-San Marco 3-1 (Baldo, Baldo, Baldo)
Formazione Parabiago: Croci, Anticoli, Castoldi, Cavallaro, De Cesare, Cigolotti, Susini, Marrale, Baldo, Airaghi, Bensi. A disposizione: Colli, Sapone, Rotondi, Razzini, Oliverio, Marchese, Ingrassia, Donatiello, Colombo. Subentrati Secondo tempo: Razzini, Oliverio, Ingrassia, Donatiello, Colombo.

M.A.


Risultati Girone

Classifica

 

 

 

post

Juniores 10^ Campionato

« RIMONTA PAZZESCA! »  

Si arriva ad un terzo del campionato, con la decima giornata per i ragazzi guidati dalla panchina da Mister Andrea Tunesi.

Siamo in scena a San Giorgio su Legnano contro gli “arancioni” della squadra locale: partita da non prendere sottogamba, anche se in classifica hanno metà dei nostri punti.

Giornata uggiosa e fredda, campo pesantissimo (per il maltempo dei tantissimi giorni passati).

Primo Tempo

Partita che inizia con un leggero predominio del San Giorgio, ma la prima occasione da gol è per il Parabiago con un tiro dalla distanza di Capitan Marrale, molto ben parato dal portiere avversario.

Il San Giorgio prende in mano la partita e mette in grosse difficoltà il Parabiago che non riesce più ad imbastire una manovra degna di nota.

E’ super Rudy Croci, il nostro portierone, che sale in cattedra: per ben due volte salva la rete da due imbucate degli atleti in arancione.

Da una azione “strana” (due dei nostri giocatori potrebbero intervenire, ma non lo fanno), parte la giusta “imbucata” dell’attaccante arancione che questa volta mette in rete e neanche il nostro portiere può nulla.

Il gol non sveglia il Parabiago, anzi incentiva ancora di più gli avversari alla ricerca del raddoppio, ma ora tra un’altra super parata di Croci e qualche buon intervento dei difensori, si riesce ad evitare di capitolare ancora.

Il secondo gol del San Giorgio però è nell’aria e arriva da calcio di rigore: da un tiro da appena fuori area, il pallone viene deviato dal nostro difensore con il gomito (con il nostro giocatore che, al tiro, si gira, il braccio piegato vicino al corpo, non è volontario.  non cerca la deviazione e non aumenta il volume del corpo). L’arbitro decreta il rigore (per noi abbastanza generoso!), rigore realizzato rasoterra all’angolino (con il nostro portiere che azzecca la direzione, ma non può nulla).

Il secondo gol arancione è “uno schiaffo in faccia” all’autostima alla squadra e, finalmente, i ragazzi granata, pian piano iniziano a giocare, a creare occasioni e a tirare in porta e da una azione di attacco è Lorenzo Cigolotti, che con un gran bolide da lontanissimo con palla in uscita dalla difesa avversaria, riesce a “gonfiare la rete” e ad accorciare le distanze.

Ora i granata ci credono e prendono il totale controllo della partita, mentre il San Giorgio si fa vedere solo in contropiede, ma sono sempre ben controllati.

Il gol del pareggio del Parabiago non tarda a venire con un’azione pregevolissima: il difensore Anticoli, dalla nostra trequarti spostato sulla sinistra, lancia un millimetrico pallone a Susini in area di rigore, che si inserisce alla perfezione e tira a colpo sicuro. Il portiere avversario, molto bravo, respinge la palla con il corpo e il pallone esce dall’area di rigore: è Luca Cavallaro (nella foto) che sopraggiunge e “spara” un tiro preciso e forte in gol!

Il pareggio “rasserena” la squadra del Parabiago e il primo tempo finisce con il risultato di 2-2.

Secondo Tempo

La ripresa vede subito il Parabiago in attacco alla ricerca del gol della vittoria, mentre gli arancioni di San Giorgio preferiscono il gioco di rimessa (in questo secondo tempo gli arancioni di San Giorgio sono stati sempre ben controllati dalla nostra difesa e non hanno mai creato pensieri al nostro portiere).

Le occasioni per i granata per passare in vantaggio, sono numerose, tre, soprattutto, sono clamorose!
In queste “occasionissime”, l’attaccante si trova “a tu per tu” con il portiere, ma il tiro o viene intercettato o va addirittura fuori!

In piena “Zona Cesarini”, ormai la ribattezziamo “Zona Parabiago”, la squadra, in pieno forcing, trova il gol della vittoria: azione che incomincia ancora dalla sinistra d’attacco, dove il difensore Anticoli prova a lanciare a centro area, ma scivola sul terreno veramente viscido, e riesce a passare a Cavallaro che allunga la palla per l’inserimento di Susini. a questo punto c’è un contatto con il portiere e il Direttore di gara decreta il rigore.
Rigore trasformato da Luca Cavallaro. Rigore, per onestà intellettuale, come il precedente, forse molto generoso…

Alla fine della partita mancano poche lancette di cronometro, ma la nostra squadra è brava a tenere la calma, a spazzare dalla nostra area di rigore e tenere il pallone lontano, vicino alla bandierina d’angolo, con la squadra posizionata a difendere il risultato.

Al triplice fischio è festa granata, ma che gran sofferenza!

Commento Finale

Una gran bella rimonta da parte dei ragazzi granata: molto carattere e determinazione. Non era facile recuperare il risultato da un 2-0 dopo mezz’ora!

La parte negativa è stata appunto la prima mezz’ora, dove i ragazzi erano un po’ “spaesati” e non sono riusciti ad entrare in partita (sicuramente bisogna anche dare merito dall’aggressività e dal forcing della squadra avversaria).

Poi per un’ora solo granata, tre gol e tantissime occasioni sprecate, condite anche da belle azioni e molta suspense…

Tutti i ragazzi granata sono stati molto bravi e si sono impegnati per portare a casa questo risultato positivo, con tanta umiltà, concentrazione e gioco di squadra!

MVP della partita: fortunatamente abbiamo sempre problemi a trovare il Most Valuable Player, meriterebbero in tanti, ma questa volta va a Luca Cavallaro (nella foto in evidenza), autore di una bella prestazione, impreziosita da una doppietta personale.

Ora con questo risultato e il concomitante pareggio dell’Ossona siamo secondi in classifica, appunto assieme all’Ossona, e a cinque lunghezze dalla capolista Castanese.

Prossimo incontro nel nostro campo “Libero Ferrario” sempre “in perfette condizioni”: ospite la temibile compagine Bustocca del San Marco che è ad una lunghezza dalla nostra squadra, con un attacco molto prolifico (ben 42 gol, secondo attacco del girone): dunque, come sempre concentrazione, umiltà e spirito di squadra!

San Giorgio-Parabiago 2-3 (Cigolotti, Cavallaro, Cavallaro (R))
Formazione Parabiago: Croci, Anticoli, Bensi, Cavallaro, De Cesare, Cigolotti, Susini, Marrale, Razzini, Airaghi Ingrassia. A disposizione: Colli, Castoldi, Donatiello, Marchese, Oliverio, Re Depaolini, Sapone, Colombo. Subentrati Secondo tempo: Donatiello, Marchese, Re Depaolini, Colombo.

M.A.


Risultati Girone

Classifica